Mi Buenos Aires Querido

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
31/05/2010

Un Grande Evento in Città in occasione della celebrazione dei duecento anni di indipendenza dell’Argentina. Un evento che vede coinvolti grandi ospiti e grandi artisti, Italiani ed Argentini, in un legame tra passato e presente di tradizioni e cultura.
In scena al Teatro Regio di Parma il 31 Maggio ore 21:00, Mi Buenos Aires Querido, uno spettacolo che racconta il cuore pulsante dell’Argentina, Buenos Aires: metropoli simbolo di una civiltà moderna in continua evoluzione, città affascinante e dai mille volti, che ci immerge in viaggio nello spazio e nel tempo. Lo spettacolo, a cura dell’Associazione Culturale Mas Que Tango, in coorganizzazione con il Comune di Parma – Assessorato alla Cultura ed il contributo di Gazzetta di Parma.
L’elegante serata vedrà ospite l’Ambasciatrice Argentina, che ha patrocinato l’intera iniziativa, e sarà ricevuta istituzionalmente dal Comune di Parma. Mi Buenos Aires Querido, del M° Premio Oscar Luis Bacalov regia di Carlos Branca, è un originale spettacolo multimediale, un’opera “totale” di sicuro impatto emotivo che intreccia al tessuto musicale i linguaggi più diversi: la poesia, il teatro, le arti visuali, il cinema e ovviamente la danza: dal Tango, rappresentato da due coppie tra le migliori del mondo, alla contemporanea. La magia delle note trasforma il palco nel salone da ballo di una milonga: il pianoforte del M° Bacalov, musicista di pregiata fattura, seduce i ballerini, li soggioga mentre il bandoneon di Gianni Iorio li invita a raccontare di sé e dei mille personaggi che popolano i vicoli della metropoli argentina. Il fondale s’illumina di volti, colori e parole, diventando una caleidoscopica finestra aperta su un mondo umorale e fiabesco. Mi Buenos Aires Querido è un lungo racconto popolare costruito sul progressivo comporsi di suggestioni, rapide visioni che si rincorrono e compenetrano sulla ribalta. E’ così che l’universo multiforme delle strade polverose di Buenos Aires prende vita sul palco.
Dinanzi agli occhi del pubblico sfila un campionario di umanità: poeti e prostitute, femmes fatales e bari, artisti e barcaioli, prepotenti e pavidi, pugnali, carte da gioco e sguardi di passione. La narrazione è sostenuta dal testo teatrale che segue il formarsi di una cultura urbana, multi-culturale, in maniera diretta ma ironica, tra cronaca e poesia, sogno e disincanto, sempre in perfetto stile porteño. Al ballo è affidato il compito di accompagnare e sottolineare il racconto seguendo l’evoluzione del tango attraverso gli anni e gli stili. Tango Argentino rappresentato da due coppie del panorama internazionale: Roberto Herrera, riconosciuto essere tra i migliori ballerini di tutti i tempi, con Silvana Capra, e Osvaldo Roldan, interprete magistrale della tradizione porteña non senza l’apporto di peculiarità che rivelano una personale ricerca stilistica, con Anna Maria Ferrara. Fino al confluire nella danza contemporanea che vuole svelare al pubblico la legge del pugnale, portando in scena un duello all’ultimo sangue.
Il racconto per immagini, foto di repertorio e sequenze tratte dal grande cinema, completa l’incantesimo capace di coinvolgere e trasmettere quel sentimento di nostàlgia, linfa agrodolce di cui lo spettacolo si nutre per l’intero suo percorso. Nei versi e nelle immagini s’inseguono fatti drammatici, episodi di cronaca, tradizioni e sentimenti di un popolo che al crepuscolo del XIX secolo affidava i propri sospiri e sorrisi alle parole del teatro e del tango.

Info 347 06 58 980 www.masquetango.it – Prevendita Biglietteria Teatro Regio: 0521 03.93.99 via Garibaldi,16/A Parma – On line: www.teatroregioparma.org – Altra: Music Mille 0521 29.05.55 viale dei Mille 88, Parma.

lodi_maggio24
Casa Bambini
SanMartino
kaleidoscopio