Parma-Empoli 0-2. Liverani: “Dobbiamo continuare a lavorare per essere pronti per la partita contro il Napoli”

(foto: parmacalcio1913.com)

Parma-Empoli 0-2

Marcatori: 32′ pt Mancuso, 41′ pt Mancuso

PARMA CALCIO 1913: Sepe (15′ st Colombi), Grassi, Hernani (30′ st Adorante), Brugman (17′ st Dezi), Laurini, B. Alves (cap.) (1′ st Radu), Siligardi (15′ st Sprocati), Gervinho (30′ st Artistico), Darmian, Inglese, Pezzella (17′ st Ricci)
A disposizione: Alastra, Ankrah, Kosznovszky, Mallamo, Lucarelli.
All.: Liverani

EMPOLI FC: Brignoli (64′ st Provedel), Romagnoli, Mancuso (29′ st Merola), Stulac (17′ st Damiani), Moreo (17′ st Piscopo), La Mantia (17′ st Olivieri), Fiamozzi (40′ st Rizza), Bandinelli (29′ st Belardinelli) (48′ st Sidibe), Pirrello (24′ st Zappella), Terzic (24′ st Viti), Zurkowski (1′ st Fantacci)
A disposizione: Pratelli.
All.: Dionisi

Arbitro: Sig. Andrea Colombo di Como. Assistenti: Sigg. Marco Ceccon di Lovere e Cosimo Cataldo di Bergamo.

Note – Calci d’angolo: 8-2. Recupero: 2’pt, 3’st.

“Io credo che quello di oggi per noi era un allenamento, abbiamo fatto 7-8 allenamenti insieme e non di più. Ci sono calciatori come Inglese e Grassi che non facevano 90′ da ottobre, Gervinho che è arrivato un po’ dopo, alcuni calciatori che in linea difensiva non avevano mai giocato insieme come Darmian e Bruno Alves. Quello che per noi è stato importante è stato il minutaggio, è stato fare fatica, è stato creare delle difficoltà“. E’ questo il commento di Fabio Liverani, allenatore del Parma, dopo la partita amichevole di oggi giocata allo Stadio ”Ennio Tardini” contro l’Empoli: “Avevamo di fronte una squadra di livello, più brillante, ma non era questo il nostro obiettivo ad oggi che è il 6 settembre: il nostro obiettivo è arrivare mediamente preparati al 20 settembre per mantenere una condizione importante per tutto il campionato“.

“Dobbiamo lavorare sugli automatismi ma lo sapevo già, c’era da lavorare e ci sarà da lavorare. Ad oggi la linea difensiva, quella messa in campo oggi, non penso avesse mai giocato così dunque le difficoltà c’erano. Le note positive sono Inglese e Grassi che fanno 90′ senza problemi. E’ normale che questi 7-10 giorni con i nazionali fuori hanno creato delle difficoltà grandi: torneranno tra martedì e mercoledì, abbiamo questi 8-10 giorni di lavoro che dobbiamo cercare di fare al massimo per arrivare pronti alla gara contro il Napoli. A quel punto dovremo avere la nostra identità, almeno al 50-60%“.