Pd: “L’assessore regionale di Parma? Si parte dal Pd”

“Barbara Lori e Massimo Iotti sono stati confermati consiglieri regionali con molti consensi. Siamo il primo partito in città, un risultato che ci rende orgogliosi. Dall’esperienza di Bonaccini può partire un progetto più ampio”.

Così ha esordito il segretario provinciale del Pd, Filippo Fritelli, in conferenza stampa per commentare l’esito delle elezioni regionali.

“Si sono create due regioni: una lungo la via Emilia, quella delle città, che ha votato Bonaccini, un’altra della periferia che ha scelto il centrodestra” ha analizzato Michele Vanolli, segretario cittadino del Pd. “Sono tornati a votare per noi molti under 35 e anche degli operai e lavoratori dipendenti”.

E’ quindi intervenuto Massimo Iotti: “Faccio i complimenti a Barbara per l’ottimo risultato e il gran lavoro fatto, così come ringrazio gli altri candidati che hanno contribuito all’esito finale, che non era scontato. Bonaccini partiva da un -8% delle elezioni europee ed è arrivato al +8% di domenica. La nuova giunta della regionale? Penso che Parma debba essere adeguatamente rappresentata. La scelta è nelle mani di Bonaccini.”

“Sono molto contenta del risultato del Pd, e vanno riconosciuti meriti ai segretari Fritelli e Vanolli” dichiara Barbara Lori. “Parma deve avere un giusto riconoscimento in giunta. Ringrazio le persone dentro e fuori il Pd che mi hanno consentito di aumentare il numero delle preferenze rispetto a cinque anni fa, in un contesto molto diverso”.

Interrogato ancora sulla giunta regionale, Fritelli ha risposto che “il Pd dovrà parlare con una voce sola e avanzare una proposta unitaria. E’ chiaro che si partirà dal Pd, così come è chiaro che alla fine decide il Presidente”.

Sono infine arrivate le domande sulle prossime elezioni comunali di Parma del 2022. “Pizzarotti è diventato nella sostanza un nostro alleato e ha materialmente contribuito alla campagna elettorale di Bonaccini. A differenza della Lega, in Consiglio comunale il Pd non fa un’opposizione pregiudiziale, ma di merito, e avanza proposte” ha detto Vanolli. “Domenica ci è stato fornito un modello che a Parma ha funzionato e che dobbiamo portare avanti con le persone giuste” ha aggiunto Fritelli.

“Dobbiamo promuovere una situazione per consentire, a partire dai prossimi mesi, di lavorare insieme in vista delle amministrative” ha confermato la Lori.

“Non credo a un’alleanza tra noi e Pizzarotti negli ultimi mesi, né nello schema dell’appoggio di chi non va al ballottaggio. Oggi siamo dentro alla stessa coalizione, non avrebbe senso che Effetto Parma andasse per suo conto. Il ruolo del Pd è comunque decisivo” conclude Iotti. “Oltre che in Regione, Pizzarotti deve dare prova di apertura anche in città. Occorre fare qualche passo accelerato in avanti. A volte il segnale lo deve dare chi ha la massima responsabilità locale.” 

Andrea Marsiletti