Piccinini (M5s): “La Regione stia con chi dice ‘no’ alla discarica Monte Ardone”

proges_4_21
Silvia Piccinini

La Regione sostenga enti, associazioni e comitati che si sono espressi contro l’ampliamento della discarica di Monte Ardone, situata nel comune di Fornovo di Taro, nel parmense.

A chiederlo, in un’interrogazione, è la consigliera Silvia Piccinini (Movimento 5 Stelle), che ricorda come “permangono numerose incognite legate alla collocazione dell’impianto, nel quale, peraltro, nel corso del tempo si sono verificati incidenti e problemi irrisolte. La discarica di Fornovo, infatti, proposta negli anni ’80 per far fronte all’emergenza rifiuti solidi urbani della provincia di Parma, è diventata rapidamente un impianto per rifiuti speciali e industriali provenienti da tutta Italia, peraltro gestita da una società privata al di fuori della pianificazione regionale degli impianti di smaltimento”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere se la Regione “intenda operare in discontinuità rispetto all’impostazione strategica che si è tradotta in operazioni quali quella che ha portato in passato alla creazione e all’esercizio della discarica di Monte Ardone”.