Prosciutto di Parma e territorio, un legame essenziale

Casa Bambini
lodi_maggio24
SanMartino
kaleidoscopio

05/05/2009

Individuare e analizzare i molteplici livelli del rapporto tra il Prosciutto di Parma e il territorio di produzione, non solo per evidenziarne i meccanismi ma anche per sottolinearne le opportunità e proporre linee di approfondimento che possano arricchire l’orizzonte di idee sulla cui base è stato costituito il “Distretto del Prosciutto di Parma”.
Questo l’obiettivo dello studio “Il sistema locale di produzione agroalimentare del prosciutto di Parma: una lettura geografica”, realizzato da Isabella Mozzoni e Davide Papotti, docenti dell’Università di Parma, che sarà presentato domani, mercoledì 6 maggio, alle 11.30 nella Sala Savani della Provincia (piazza della Pace, 1).
Il caso del Prosciutto di Parma, il suo affermarsi sul mercato globale a partire dalla tipicità e dalle radici in una precisa area territoriale della nostra provincia, mette in luce i legami tra il prodotto e il suo territorio: legami complessi e reciprocamente essenziali.
Lo studio affronterà le caratteristiche del prodotto, le pratiche agronomiche e di allevamento, attraverso il consolidarsi nel tempo di capacità e competenze professionali, il peso delle connotazioni positive del territorio nell’indirizzare i comportamenti di consumo d’oggi e quindi nel marketing dei prodotti alimentari.
All’incontro, moderato dal giornalista Enrico Chierici, interverranno il vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari, il sindaco di Langhirano Stefano Bovis e i docenti dell’Università di Parma Isabella Mozzoni e Davide Papotti. Saranno inoltre presenti i Comuni coinvolti dal Distretto del prosciutto, le Comunità montane, le associazioni di categoria e gli operatori economici del comparto.

lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio
SanMartino