“Segnali incoraggianti”

29/10/2014
h.23.00


Il Parma esce sconfitto dall’Olimpico ma a testa alta. Nonostante le tante assenze e il gol preso a inizio partita, i crociati hanno reagito e sfiorato più volte il pareggio (annullato anche una rete a Massimo Coda). Questo a fine gara il commento di mister Donadoni: “Il pareggio l’avremmo meritato, però andiamo a casa ancora a mani vuote, purtroppo questo rimane.. I ragazzi però soprattutto nel secondo tempo hanno fatto tutto quello che potevano, abbiamo avuto anche occasioni per fare gol e quasi lo abbiamo fatto. Nella ripresa la squadra mi è piaciuta molto, questo secondo tempo giocato contro il Torino, mi dà fiducia. Su questo dobbiamo costruire il nostro futuro. Forse potevamo essere più bravi a ripartire, avere più audacia, ma l’atteggiamento, rispetto alla gara con il Sassuolo, e’ stato decisamente più positivo. E questa è la strada giusta per risollevarci. Non abbiamo corso pericoli particolari stasera e abbiamo subito un gol che con un pizzico di ingenuità in meno avremmo sicuramente evitato: bisogna essere più cattivi sportivamente parlando perchè non si possono concedere certe situazioni con questa facilità. La reazione che mi aspettavo non c’e’ stata subito ma nel secondo tempo e se si gioca così i risultati non possono non arrivare”.
Sul ritiro seguito alla sconfitta con il Sassuolo:
Il ritiro di questi giorni non e’ stato punitivo, gli stessi giocatori sentivano di farlo. La sera, dopo cena, sono anche andati a casa a dormire. La situazione non è facile e tutti quanti vogliamo venirne fuori e per questo continueremo a lavorare.
Ora Inter e Juve…
“A volte nei momenti di difficoltà anche la sorte viene meno e la sorte bisogna saperla aiutare. Ci vuole una crescita ulteriore da parte di tutti. Ci vogliono carattere, volontà e convinzione e come ho detto: lavoro. Questa sera seppur con qualche errore, abbiamo dato segnali di ripresa importanti. Questo atteggiamento dobbiamo averlo ora da qui alla fine e non mollarlo più. Arrivano Inter e Juve? Due realtà di grande livello ma è stimolante confrontarsi con avversari così. Contro il Sassuolo che aveva un solo punto più di noi non abbiamo raccolto nulla… Non importa chi abbiamo di fronte. L’importante sono le nostre prestazioni e in ogni gara ci sono sempre tre punti in palio”.

cioccolato