Gli effetti dei social network sull’auto-accettazione: a Parma arriva il No Filter Tour (e BigMama)

E’ in programma martedì 23 maggio alle 10:30 al Teatro al Parco l’iniziativa promossa dal Comune di Parma, Assessorato alle Politiche Giovanili, in collaborazione con ScuolaZoo dal titolo:Gli effetti dei social network sull’auto-accettazione”.    Il “No Filter” tour arriva a Parma. L’evento, ideato e prodotto da ScuolaZoo (la più grande community di studenti in Italia) è dedicato alle scuole secondarie di secondo grado. Al Teatro al Parco ci saranno esperti ed è prevista la partecipazione straordinaria della rapper BigMama. 

La continua esposizione a modelli di perfezione estetica, così come la possibilità offerta dalle piattaforme di usare filtri bellezza sempre più realistici, può incidere negativamente sulla salute mentale degli adolescenti, inducendoli a inseguire ideali di perfezione che possono intaccare l’auto-accettazione e, nei casi più gravi, portare a disturbi del comportamento alimentare, depressione e isolamento sociale. Obiettivo dell’evento è aiutare i ragazzi a usare i social media con maggiore consapevolezza minimizzando i rischi per la propria salute fisica e mentale. Il programma prevede una mattinata di speech, interviste e performance.  

 

† Il cosmismo: la teologia bolscevica della resurrezione dei corpi e dell’immortalità (di Andrea Marsiletti)

 

Sul palco saliranno Elena Mozzo, vicepresidente dell’Associazione C.A.S.A. (Costruire, Accogliere, Sostenere, Accompagnare) e autrice di Uppa, autorevole rivista dedicata alla salute e all’educazione di bambini e adolescenti, nonché partner scientifico del No Filter, e BigMama, rapper e icona della lotta al bullismo. 

“Le nostre ragazze e i nostri ragazzi si confrontano tutti i giorni con modelli di riferimento che non si identificano più nella vita reale ma bensì in quella artificiale mediata dai social. – spiega Beatrice Aimi, assessore alla Comunità Giovanile del comune di Parma – Occorre dunque indirizzare la pedagogia moderna verso l’analisi di questa inedita realtà per fornire ai giovani gli strumenti di lettura più idonei ad affrontare una delle fasi più delicate della loro vita: l’adolescenza. Non si tratta di demonizzare i social, ma di fornire informazioni e strumenti che consentano loro di acquisire la consapevolezza necessaria a ridurre i rischi per la propria salute fisica e mentale.”

“Prima di tutto voglio ringraziare l’Assessore Aimi e il Comune di Parma per aver creduto in questo progetto. Il dibattito sui modelli di perfezione estetica va avanti da decenni, ma il digitale – e le piattaforme social in particolare – hanno aggiunto complessità rispetto al passato – spiega Valerio Mammone, Direttore Editoriale di ScuolaZoo. Oggi l’esposizione è costante e gli utenti possono ritoccare la propria immagine con filtri sempre più realistici. L’obiettivo del No Filter ovviamente non è quello di demonizzare i social ma fare informazione, educare con lo stile ScuolaZoo e con il contributo di esperti come Elena Mozzo e il supporto di una realtà autorevole come Uppa”. 

ScuolaZoo è il media brand di riferimento della Generazione Z e la community di studenti più grande d’Italia, con oltre 5 milioni di follower sui social. ScuolaZoo è una testata giornalistica, un Rappresentante d’Istituto, un diario, un tour operator che porta in vacanza migliaia di studenti ogni anno, e molto altro. ScuolaZoo ha molte forme, ma il suo obiettivo rimane sempre e solo uno: mettere al centro le nuove generazioni!  Se vuoi conoscere, parlare e incontrare la Generazione Z, siamo qui per te: nessuno sa farlo meglio di noi (davvero, eh…).

 

cioccolato