Il Consiglio provinciale contro i “muri della vergogna”

steam1121

Il Consiglio Provinciale, riunitosi stamattina a Palazzo Giordani, ha approvato al’unanimità l’ordine del giorno “Contro i muri della vergogna”, proposto dal Coordinamento nazionale enti locali per la pace, in occasione del 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino, avvenuta il 9 novembre 1989.

Il documento, illustrato dal Presidente Diego Rossi, ricorda che la costruzione del Muro di Berlino divenne il simbolo di un’epoca buia di divisioni e contrapposizioni, segnata dalla Guerra Fredda, dalla corsa al riarmo e da vastissime violazioni dei diritti umani. Altri 62 muri e barriere sono stati eretti nel mondo, e altri sono ancora in costruzione, anche in Europa. E sottolinea che “oltre ai muri di cemento armato e di filo spinato si vanno innalzando tanti altri muri invisibili: i muri della miseria e delle disuguaglianze, della violenza e dell’esclusione sociale, dell’antagonismo infinito e della competizione selvaggia, della paura e dell’indifferenza, del pregiudizio, dell’intolleranza e dell’odio”. Il Consiglio provinciale quindi si è schierato contro la “diffusione dell’ideologia dei muri che mina la convivenza planetaria, viola il diritto internazionale dei diritti umani, alimenta chiusure, divisioni, contrapposizioni, odio e scontri mentre cresce, a tutti i livelli, il bisogno estremo di dialogo e cooperazione per affrontare le tante crisi aperte.” E si è proclamato “profondamente convinto dell’assoluta necessità di promuovere nel nostro territorio la coesione sociale, di rafforzare il senso di appartenenza alla nostra comunità e la capacità di collaborare per assicurare il rispetto dei diritti umani fondamentali, la sicurezza e il ben-essere di tutti i nostri concittadini”, in linea con i principi della Costituzione Italiana e della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Il documento sarà inviato, tra l’altro, a tutte le Scuole superiori del territorio, che vengono invitate a diffonderlo e a realizzare iniziative sul tema.

Il Consiglio ha poi approvato al’unanimità una variazione al Bilancio di previsione, illustrata dal dirigente dott. Menozzi. La variazione recepisce tra l’altro una serie di maggiori entrate, tra cui circa 290 mila euro di entrate tributarie, per lo più da Rc auto, 12 mila euro per la vendita delle azioni di Crpa – Centro Ricerche Produzioni Animali (non più collegato ad attività istituzionali dell’Ente) e 216 mila euro di risparmi. Il totale è di oltre mezzo milione di euro, fondi che sono stati destinati alle strade provinciali e alle scuole superiori del Parmense. Tra l’altro, in parte consentiranno interventi urgenti sulla Sp 12 di Mezzani, sulla Sp 30 di Pellegrino, sulla Sp 21 di Anzola, e sulla Sp 359 di Salsomaggiore – Bardi e in parte andranno a coprire i costi degli interventi di somma urgenza dovuti al maltempo dei giorni scorsi.

Il Presidente Rossi ha sottolineato l’incremento di trasferimento di risorse ad Smtp per migliorare il trasporto scolastico. “E’ una decisione che nasce dalle richieste del territorio – ha affermato Rossi – ed è possibile grazie al buon lavoro fatto in questo anno di mandato dall’Amministrazione, che ha ricadute dirette sulle risorse, sui tempi e sulla gestione, e poi si traduce in un miglioramento della vita dei cittadini. Un bus che arriva dieci minuti prima o il ripristino delle cunette lungo le strade sembrano piccole cose, ma possono fare la differenza.”

Approvata infine la programmazione territoriale in materia di offerta d’istruzione e di organizzazione delle scuole secondarie di secondo grado per l’anno scolastico 2020/21, illustrata dal Delegato Aldo Spina. Tra le novità di quest’anno: l’avvio della sperimentazione dell’indirizzo “Teatro” presso il Liceo artistico Toschi di Parma, già autorizzato dal Ministero e l’istituzione di un Istituto comprensivo a Fidenza, che aggrega la media “Zani”, la primaria “Collodi” e la “Rodari” dell’infanzia. Le decisioni sono frutto di un percorso condiviso con le scuole e l’Ufficio scolastico territoriale e gli enti locali e le rappresentanze sindacali.

In chiusura di seduta, il Delegato alla Viabilità Giovanni Bertocchi ha illustrato gli interventi in corso a seguito del maltempo dei giorni scorsi, che interessano: la Sp 15 di Calestano a Casa Selvatica, la SP 19 del Manubila e la Sp 523R del Colle di Cento Croci, la SP 20 del Bratello, la SP 25 Delle Pianazze, la Sp 66 di Compiano, la Sp 54 Delle Terme, la SP 359R di Salsomaggiore, e la SP 84 di Carobbio.