Il preservativo femminile

lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini
SanMartino

Sexually correct(ParmaDaily educazione sessuale)
Finalità della rubrica
Fonte: Comodo
__
12/05/2011
h.13.00

Il preservativo femminile è una guaina trasparente in poliuretano che, introdotta nella vagina prima del rapporto, forma una barriera tra gli organi genitali dei due partner, garantendo protezione da gravidanze indesiderate e malattie a trasmissione sessuale.
Il materiale con cui è realizzato (poliuretano) fa sì che il preservativo femminile sia più resistente di quello maschile in lattice, che non provochi reazioni allergiche e che si riveli compatibile sia con i lubrificanti a base acquosa sia con quelli a base oleosa. Altri vantaggi del preservativo femminile? Può essere inserito anche con largo anticipo, non è vincolato all’erezione né alle dimensioni del pene, non richiede l’immediato ritiro del pene stesso dopo l’eiaculazione. Usato correttamente, ha la stessa efficacia degli altri metodi contraccettivi e non presenta effetti collaterali o rischi.
E poi non va trascurato un altro aspetto, che prescinde dalle caratteristiche tecniche del prodotto: la libertà di scelta. Il preservativo femminile, infatti, costituisce un’ulteriore opzione per le donne che intendano gestire in prima persona la propria sessualità. È la donna, cioè, a decidere in piena autonomia quale protezione adottare, senza dipendere dall’uomo e dalla sua eventuale refrattarietà a indossare il profilattico. Si tratta di una conquista importante, soprattutto in considerazione del fatto che il gentil sesso è statisticamente più vulnerabile al contagio da Hiv.

Casa Bambini
lodi_maggio24
kaleidoscopio
SanMartino