Imprese alimentari, in arrivo una nuova tassa

assaggiami
Lombatti

04/02/2009
h.17.50

Produttori, grossisti e dettaglianti con prevalente attività di vendita all’ingrosso nel settore alimentare, colpiti da una nuova tassa.
Come comunicato dall’Ufficio Legale di Confesercenti è entrato in vigore il Decreto legislativo n. 194 del 2008, pubblicato in Gazzetta Ufficiale a dicembre 2008.
La nuova legge, recante disposizioni sulle modalità di finanziamento dei controlli sanitari ufficiali, in virtù del Regolamento CE n. 882/2004, stabilisce le tariffe forfettarie per gli accertamenti eseguiti dalle autorità competenti ai fini della verifica di conformità alla normativa in materia di sicurezza alimentare per mangimi, alimenti, salute e benessere degli animali.
Le nuove tariffe a carico delle imprese del settore sono suddivise per fascia di prodotto e per quantità trattata nella seguente misura : fascia A, 400 euro/anno, fascia B 800 euro /anno, Fascia C 1500euro/anno.
L’impresa, verificato il proprio posizionamento, deve autocertificare una serie di dati alla Ausl competente per territorio, entro il 15 Febbraio p.v. , al quale seguirà emissione di fattura/nota di debito, con scadenza Aprile 2009.
Inoltre l’Ausl sta inviando alle imprese conosciute apposita comunicazione per favorire la regolarizzazione dell’adempimento.