“No alla tassa di soggiorno”

confartigianatomaggio

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
25/02/2011
h.10.40

Presidente
della Provincia di Parma
Vincenzo Bernazzoli

Al Presidente del Consiglio provinciale
Mario De Blasi


OGGETTO: per una nuova politica turistica

Premesso che
– L’Italia è un Paese a vocazione turistica, e quindi il turismo è un comparto economico fondamentale che richiede una chiara strategia di rilancio;
– i dati relativi alle presenze turistiche negli alberghi italiani nel mese di dicembre fa registrare un -2,7% rispetto allo scorso anno con un calo dei posti di lavoro a tempo indeterminato pari al 3,9%
– dai dati Istat gli arrivi degli italiani nel 2008 sono in linea con quelli del 2007, mentre sono in calo gli arrivi degli stranieri;
– a livello mondiale il trend del comparto turistico è molto positivo e che in Italia gli arrivi turistici sono aumentati in media solo dell’1%, mentre nell’intero bacino del Mediterraneo hanno superato il 4,4% e che l’Italia ha registrato il più basso tasso di crescita del bacino Mediterraneo negli ultimi 10 anni

Ricordato che
– Il Governo ha reintrodotto il Ministero del Turismo senza portafoglio senza alcun piano strategico di rilancio dell’immagine turistica dell’Italia nel mondo e senza alcun intervento di sostegno;
– Il Ministero non ha presentato ad oggi nessun provvedimento a favore del comparto turistico e non ha nemmeno svolto la funzione di coordinamento tra le regioni;
– Il Ministero ha creato solo confusione presentando all’ultimo minuto un decreto in tema di Codice del Turismo senza coinvolgere le istituzioni e le categorie degli operatori;
– Il Ministero ha proposto di introdurre una tassa di soggiorno che pesi esclusivamente sulle strutture ricettive italiane, che rischierebbero il collasso dopo due anni di crisi drammatica;

Considerato che
– Il turismo è una sintesi di economia, società e cultura che va sostenuto con un grande progetto industriale che richiede una politica, un piano industriale, perché il turismo non è improvvisazione;
– L’assenza di politiche per lo sviluppo del turismo, l’assenza di dialogo e di confronto tra i sindacati, le categorie economiche e le organizzazioni del turismo fanno arretrare l’Italia rispetto agli altri Paesi; tutto questo, alla lunga, comporterà una minore competitività delle località turistiche italiane già messe a dura prova dalla concorrenza di tanti Paesi stranieri;
– I ritardi del governo e le assenze di politiche per lo sviluppo del turismo e l’introduzione di una tassa di soggiorno indeboliranno ancora di più il nostro Paese;

Si afferma che
– E’ necessaria e urgente una solida e chiara strategia nazionale di rilancio del comparto turistico;
– Per una strategia nuova e vincente è fondamentale la capacità di operare insieme in modo coordinato tra governo, regioni, categorie economiche e sindacati;

Sostiene
la propria contrarietà all’introduzione di una tassa di soggiorno che penalizza gravemente il settore. 

La Consigliera Provinciale
Ilaria Calunga

Casa Bambini
SanMartino
lodi_maggio24
kaleidoscopio

“No alla tassa di soggiorno”

confartigianatomaggio

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
29/01/2011
h.11.10

Una misura inadeguata e vessatoria”. E’ negativo il giudizio di Agostino Maggiali, assessore al Turismo della Provincia sulla paventata introduzione della tassa di soggiorno inserita all’interno del decreto sul federalismo fiscale municipale.
“ In un momento in cui il settore del turismo è in sofferenza a causa della congiuntura economica e necessita di incentivi, questo balzello nei confronti dei consumatori italiani e stranieri è davvero incomprensibile. Non solo: questa misura, come sottolineano con forza gli operatori della ricettività, andrebbe a colpire solo chi gestisce le strutture. E al danno si aggiunge la beffa perché gli introiti non verrebbero reinvestiti nel settore, ma utilizzati per colmare altre lacune. Con scelte come queste, che hanno l’impronta centralista piuttosto che federalista si penalizza il nostro prodotto turistico e con esso un settore che invece potrebbe aiutarci ad agganciare la ripresa”.

___
Segnalazione:

Vignali vincerà ancora le elezioni, con i voti della Lega”
Intervista al direttore della Gazzetta di Parma Giuliano Molossi: “Ho scommesso con Ubaldi che sarà lui a candidarsi contro Vignali. Bernazzoli è il candidato più forte che ha il PD”.

___

Iscriviti alla
newsletter
di ParmaDaily!

lodi_maggio24
Casa Bambini
SanMartino
kaleidoscopio