Pizzarotti, Fiazza e Stocchi sono i tre politici/amministratori più “social” della provincia di Parma

Lombatti

Chi sono i politici “più social” della provincia di Parma?

A certificarlo è Facebook che mette a disposizione di chiunque il calcolo delle interazioni generate dalle loro pagine nell’arco di un determinato periodo.

La classifica che segue si limita ai politici/amministratori che hanno una propria “pagina” Facebook e non tiene conto dei “profili” per i quali Facebook non fornisce alcun numero circa la loro visibilità (ad esempio il sindaco di Sorbolo Nicola Cesari usa solo il profilo).

Cos’è un’interazione sulla pagina? Facebook la definisce come “il numero delle volte in cui le persone hanno interagito con i tuoi post mediante ‘mi piace’, commenti, condivisioni e molto altro”.

Le interazioni sono il parametro più significativo per valutare la forza di una pagina Facebook (perchè collegato alla copertura e alla viralità dei post, ovvero all’effetto moltiplicatore della diffusione), ben più del numero assoluto dei “mi piace”, che è sterile perchè per la stragrande maggioranza composto da utenti ai quali l’algoritmo di Facebook neppure fa visualizzare i post della pagina perchè da tempo non interagiscono con essa.

Considerando i dati del 4 giugno 2019, relativi all’ultima settimana (28 maggio 2019 – 3 giugno 2019), il politico parmigiano più social è il sindaco Federico Pizzarotti con 38.500 interazioni, seguito dal sindaco di Fontevivo Tommaso Fiazza con 16.300 e dal sindaco di Colorno Christian Stocchi con 13.400. Seguono il sindaco di Fidenza Andrea Massari (7.400), il sindaco di Noceto Fabio Fecci (4.700), la sindaca di Collecchio Maristella Galli (3.700), il sindaco di Torrile Alessandro Fadda (2.400), il sindaco di Montechiarugolo Daniele Friggeri (2.000).

Per quanto riguarda i parlamentari, il senatore Maurizio Campari (1.300) precede Laura Cavandoli (600). Emiliano Occhi, il segretario provinciale della Lega, è a 1.900.

Per dare un’idea dei numeri dei politici di livello nazionale, si segnala che la pagina del presidente della Regione Stefano Bonaccini genera 30.500 interazioni, Matteo Salvini 11 milioni, Luigi Di Maio 2,5 milioni, Matteo Renzi 654.000, Nicola Zingaretti 235.900. Donald Trump è a 10,1 milioni. PrD