Tanti progetti per salvaguardare le foreste

29/01/2010
h.16.50

Quasi due milioni di euro i finanziamenti che il settore Forestazione della Comunità Montana Unione dei Comuni Parma Est ha saputo catalizzare sul territorio grazie ad una capace azione di progettazione ma anche grazie ad un impegno economico diretto che, assieme allo sforzo dei Consorzi di Bonifica e dei Comuni coinvolti nei progetti approvati dalla selezione regionale, porterà alla realizzazione di ben otto differenti azioni di valorizzazione e riqualificazione del patrimonio boschivo del comprensorio est di carattere pubblico e a numerosi interventi specifici di origine privata. 
Grazie al Piano di Sviluppo Rurale la Comunità – Unione Parma Est ha saputo mettere in azione un piano sinergico di progettazione che ha portato frutti per un ammontare di 1.074.136,91 euro, dei quali 347.070,03 saranno finanziati direttamente dagli Enti copartecipanti alle azioni: la Comunità Montana, i Comuni e i Consorzi di Bonifica Parmense e dell’Emilia Centrale. A tali progetti si vanno ad aggiungere 857.343,61 euro che andranno a finanziare al 60 % progetti privati (di cui numerosi realizzati in forma collettiva) per la riqualificazione del territorio.
Un impegno organizzativo ed economico concreto che permetterà la realizzazione ai comuni di Langhirano, Lesignano de’ Bagni, Neviano degli Arduini, Palanzano Corniglio e Monchio delle Corti di applicare interventi mirati per la salvaguardia del comparto forestazione.
“Gli interventi a tutela del patrimonio forestale – commenta l’Assessore alla Forestazione Massimo De Matteis – ed ogni azione mirante al conseguimento di questo obiettivo rappresentano lo sforzo dell’unione a realizzare uno dei più importanti obiettivi di programma di sviluppo e di difesa della montagna. Sottolineo inoltre che òe foreste del crinale sono una ricchezza da difendere con ogni mezzo e senza indugi e dovrà essergli dedicata particolare attenzione”.
Anche il Presidente Giordano Bricoli, in uscita dalla Conferenza Regionale della Montagna svoltasi oggi a Zocca (MO) conferma la piena soddisfazione, personale e per l’Ente, per un successo che ancora una volta si basa su numeri ed interventi realizzati e che conferma la presenza della Comunità-Unione dei Comuni Parma Est sulle questioni aperte della Montagna.

TABELLA DEGLI INTERVENTI FINANZIATI
Lesignano – Interventi di rinaturalizzazione nella pineta di Badia Cavana
Langhirano – Interventi di prevenzione degli incendi boschivi nella pineta di Cozzano
Neviano – Interventi per la salvaguardia del paesaggio ed il potenziamento della multifunzionalità dei boschi con particolare riferimento alla funzione pubblica in località Campora
Neviano – Interventi per il potenziamento della multifunzionalità dei boschi con particolare riferimento alla funzione pubblica in località Cippo del Monte Fuso
Palanzano – Manutenzione straordinaria di opere di sistemazione idraulico forestale storiche del fosso Mascagnana in località Zibana
Corniglio – Manutenzione straordinaria di opere di sistemazione idraulico forestale storiche del Rio  di Vestana
Langhirano – Manutenzione straordinaria di opere di sistemazione idraulico forestale storiche del Fosso Valscura in località Querceto di Cozzano I° stralcio
Langhirano – Manutenzione straordinaria di opere di sistemazione idraulico forestale storiche del Fosso Valscura in località Querceto di Cozzano II° stralcio
Monchio – 1  Progetto Collettivo (3 domande) e 1 progetto del Consorzio Forestale Val Cedra 
Corniglio – 1 progetto individuale e 2 domande dei Consorzi Forestali Val Parma e Val Bratica
Neviano – 2 Progetti Collettivi a Scurano e a Vezzano (12 domande)

cioccolato