Tentativi di furto nel negozio Tecnomat e al Bricocenter: denunciati una coppia e un 50enne

confartigianatomaggio

Continua l’intensificazione dell’attività di controllo del territorio delle pattuglie dell’UPGSP finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati al fine di prevenire ogni forma di illegalità e tutelare la cittadinanza.

Ieri pomeriggio alle ore 16.20 le Volanti sono intervenute presso il negozio Tecnomat, di via Savelli, poichè il personale addetto alla sicurezza, aveva fermato un uomo e una donna sorpresi a prelevare merce dagli scaffali.

I poliziotti, giunti sul posto allo scopo di ricostruire i fatti hanno preso contatti con l’addetto alla sorveglianza. Questi riferiva, che poco prima, aveva notato entrare nel centro commerciale una coppia, un uomo e una donna, che da subito hanno cominciato a muoversi tra gli scaffali con fare sospetto, come ad accertarsi di non essere osservati.   

I due raggiungevano la corsia interessata, qui la donna prelevava della merce dagli scaffali, per poi passarla all’uomo che assicurandosi di non essere visto la riponeva nel borsello. Successivamente si spostavano in un’altra corsia e con le stesse modalità prelevavano dell’altra merce, questa volta togliendola dalle confezioni originali. Fatto cio’, si dirigevano verso l’uscita utilizzando la corsia dedicata all’uscita senza acquisti, ove venivano fermati per poi essere consegnati ai poliziotti intervenuti.

All’interno del borsello, i poliziotti ritrovavano la merce rubata, per un valore complessivo di euro 60 che veniva restituita all’esercizio commerciale per essere rivenduta.

Al termine delle operazioni di identificazione, l’uomo e la donna 50enni residenti nel mantovano, venivano deferiti in stato di libertà all’autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato.

Sempre ieri pomeriggio alle ore 17.40 circa giungeva su utenza 113, una richiesta di intervento da parte dell’addetto alla sicurezza del centro commerciale “Bricocenter” per furto consumato. Il richiedente forniva   le descrizioni dettagliate dell’autore, un uomo 50enne, con cappellino con visiera che indossava un jeans e una maglia a maniche lunghe di colore scuro, con indosso uno zaino grigio e che con un cane a guinzaglio si era allontanato a bordo di una bicicletta in direzione Via Paradigna.

La nota veniva subito diramata alle volanti impegnate nel servizio controllo del territiorio. Dopo quache minuto le volanti intercettavano un uomo che corrispondeva perfettamente alle descrizioni all’autore del furto.

Il soggetto fermato che veniva identificato, per un cittadino italiano, 50enne residente nel reggiano, si mostrava subito agitato e nervoso al momento del controllo, asserendo di non aver fatto nulla senza che gli venissero fatte domande.

I poliziotti, raggiungevano successivamente il centro commerciale Bricocenter, e contattavano l’addetto alla sicurezza per poter ricostruire i fatti. L’uomo riferiva di aver visto il fermato entrare all’interno del negozio e subito ha cominciato a girare tra gli scaffali con fare sospetto. Dal reparto ferramenta rubava un lucchetto, danneggiandole la confezione con delle forbici che aveva in tasca per meglio nasconderlo in tasca e una plafoniera.  Poi ha varcato la barriera antitaccheggio senza pagare la merce. Qui veniva fermato. L’uomo ammetteva di aver rubato della merce, consegnava la plafoniera, precedentemente rubata e scappava a bordo di una bicicletta, buttando a terra il lucchetto   rubato.   

Alla luce dei fatti, il 50enne reggiano, con numerosi precedenti, veniva deferito all’All’autorità giudiziaria per il reato furto aggravato.

A carico dello stesso inoltre, avviato il procedimento amministrativo del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Parma.

Questura di Parma

lodi_maggio24
kaleidoscopio
SanMartino
Casa Bambini