Turismo, Casa (FdI): “Corsini destina il 90% dei fondi a Bologna e alla Romagna, a Parma solo le briciole”

confartigianatomaggio

Le Regionali si avvicinano e l’assessore regionale Corsini si ricorda improvvisamente che esistono anche Parma e l’Emilia, la destinazione turistica che unisce Parma, Piacenza e Reggio Emilia.

In otto anni di attività della destinazione a Parma e in Emilia Corsini non ha praticamente investito un solo euro regionale: è andato tutto alla Romagna e a Bologna, ovvero alle altre due destinazioni turistiche. Infatti, su un totale di quasi 9 milioni di euro distribuiti ogni anno alle tre destinazioni, il 90% è finito nelle casse di Bologna e della Romagna, solo le briciole (il 10%) all’Emilia.

Poi, non soddisfatto, nonostante non abbia contribuito in alcun modo alla crescita turistica di Parma, ha avuto il “becco di ferro” di dire che la nostra città crescerà ancora se potrà contare su un aeroporto passeggeri efficiente vantandosi di averlo sostenuto come Regione. Peccato che i 12 milioni che la Regione ha stanziato sul nostro aeroporto siano fondi europei FSC. Anzi, quando decidemmo di lavorare sull’introduzione di un volo che unisse Parma a Parigi, inizialmente promise di sostenere il Comune di Parma e Destinazione Turistica Emilia in questa iniziativa, ma, quando fummo pronti a partire, non lo fece.

L’unico modo per la nostra città, per la nostra provincia e per Destinazione Turistica Emilia di avere le giuste attenzioni è che tra cinque mesi, con le prossime elezioni regionali, l’assessore Corsini e l’amministrazione Pd non vengano rieletti”.

Lo dichiara Cristiano Casa (Fratelli d’Italia).

kaleidoscopio
SanMartino
lodi_maggio24
Casa Bambini