Una pietra d’inciampo per unire Parma a Bari

Lombatti

01/08/2012
h.12.00

Nei giorni scorsi la segretaria generale della Cgil di Parma, Patrizia Maestri, si è recata a Bari per celebrare, nel 90esimo delle “barricate”, il gemellaggio tra le Camera del Lavoro di Bari e Parma. Proprio alle barricate è dedicata oggi, dall’Amministrazione comunale di Parma, una prima giornata di celebrazioni, che proseguiranno nelle prossime settimane con diverse iniziative.
A tale proposito è interessante per la Cgil proviciale ricordare, nel segno del fondamentale contributo portato dal movimento dei lavoratori all’antifascismo, la pietra d’inciampo inaugurata a Bari lo scorso 1° maggio, in cui si fa riferimento alla nostra città e al legame che in quegli anni ha unito il sindacato del nord e quello del sud del Paese in una comune battaglia per la libertà e la democrazia.

La pietra infatti recita:
IN QUESTO LUOGO SORGEVANO LE ANTICHE CASE DOVE AVEVA SEDE LA CAMERA DEL LAVORO DI BARI ATTACCATA NELL’AGOSTO 1922 DAGLI SQUADRISTI FASCISTI E VALIDAMENTE DIFESA DAI LAVORATORI E DAL POPOLO DI BARI VECCHIA GUIDATI DA GIUSEPPE DI VITTORIO FILIPPO D’AGOSTINO RITA MAIEROTTI. IN QUESTO EROICO ATTO DI RESISTENZA FRA GLI ULTMI CON QUELLO DI PARMA APPOSTO DAI CITTADINI LIBERI ALL’INCIPIENTE DITATURA CADDERO I LAVORATORI VITO CAFARO SALE GIUSTO GIUSEPPE PASSAQUINDICI. A NOVANTA ANNI DA QUESTI FATTI COMUNE DI BARI, ANPI, ANPPIA, IPSAIC, CGIL PUGLIA, CAMERA DEL LAVORO CGIL DI BARI POSERO NEL PRIMO MAGGIO 2012.

Proprio per testimoniare il fondamentale ruolo del movimento sindacale alle lotte contro il fascismo e per la difesa dei diritti conquistati in quegli anni dai lavoratori, la Cgil di Parma ha in programma di contribuire a rinnovare la memoria di quella lotta di popolo proseguendo nelle celebrazioni per il 90esimo anniversario delle barricate con alcune significative iniziative che avranno luogo il prossimo 20 settembre.

Cgil Parma
Ufficio Stampa