Zanichelli (M5S): “Ennesimo incidente sul Ponte Verdi di Roccabianca. Rossi si sbrighi”

lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio
SanMartino

“Ennesimo incidente sul Ponte Verdi di Roccabianca con 3 feriti, fortunatamente in modo lieve. Inevitabili caos e disagi per l’arrivo dei soccorsi in un ponte che da anni è ormai a senso unico alternato”, lo commenta in una nota il portavoce del M5S Davide Zanichelli.

“Pendolari della bassa parmense vi sono vicino perché quello che vivete da anni è davvero inaccettabile. Continuo da mesi a sollecitare la Provincia e il Presidente Rossi il quale sostiene sul loro sito istituzionale che il cantiere dei lavori sul Ponte Verdi sia già aperto.

Il cantiere che cita Rossi, aperto poche settimane fa, infatti, non è quello dei 6 milioni del Governo che rischiavano di andare perduti in mancanza del bando provinciale (per cui ha chiesto la proroga di 4 mesi al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), ma quello ben più vecchio da 2 milioni.

Tra l’altro Rossi potrebbe anche evitare di raccontare che tutte le provincie hanno chiesto la proroga, perchè ad esempio la vicina Provincia di Reggio, nelle medesime condizioni e con lo stesso tipo di finanziamento e con gli stessi tempi, ha concluso l’iter del bando a fine 2018 per il ponte sul Po di Guastalla.

Anche per Rossi i soldi sono stati disponibili per il Ponte Verdi da Giugno 2018. Quindi, se la Provincia non riesce a spenderli in 9 mesi, significa che il PD di Parma ha davvero un serio problema.

Presidente Rossi si sbrighi a predisporre questo bando perché è stato perso fin troppo tempo e i cittadini non possono più aspettare e attendere. I soldi del Ministero ci sono, la proroga di 4 mesi che avete chiesto è stata concessa dal Ministero, ma ora serve il bando dei lavori da parte della Provincia”, conclude Zanichelli.

lodi_maggio24
SanMartino
Casa Bambini
kaleidoscopio