Esibizionista seriale parmigiano arrestato a Rubiera per atti osceni davanti a minorenni

Sceglieva luoghi abitualmente frequentati da minorenni quali asili, scuole e palestre per dare sfogo alle sue perversioni a sfondo sessuale quale quella di masturbarsi all’interno della sua autovettura che parcheggiava nelle immediate vicinanze dei plessi scolastici asili e palestre di Rubiera e Reggio Emilia.

A scoprirlo i carabinieri della stazione di Rubiera che al culmine di una mirata attività investigativa, avviata dallo scorso mese di novembre, nel tardo pomeriggio di ieri hanno arrestato l’esibizionista seriale sorpreso mentre all’interno della sua autovettura si masturbava nei pressi di una palestra dove si svolgono corsi frequentati anche da studenti minorenni.

Con l’accusa di atti osceni aggravati e continuati in quanto commessi nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori i carabinieri della stazione di Rubiera hanno arrestato un 35enne domiciliato in provincia di Parma ristretto al termine delle formalità di rito a disposizione della Procura reggiana.

Le indagini sono partite lo scorso mese di novembre all’atto della segnalazione giunta da una mamma.

La fuga dell’esibizionista prima dell’arrivo dei carabinieri non ha però impedito ai militari di identificarlo arrivando ad arrestarlo ieri in flagranza di reato.

La quindicina di episodi contestati all’uomo potrebbero essere la punta di un iceberg di una condotta delittuosa di più ampia portata, anche se riguardo a questo aspetto bisogna attendere gli esiti degli sviluppi delle indagini attualmente in corso.