Bernini: “Il Ponte Nord è diventato hotel abusivo per immigrati irregolari e luogo di spaccio. Guerra intervenga”

confartigianatomaggio

Al Sindaco Guerra al quale va dato atto di aver cercato, seppur al momento invano, una soluzione di utilizzo del volume realizzato sul Ponte Nord fallita per responsabilita’ del Magistrato per il Po, a differenza del suo predecessore Pizzarotti, responsabile di volontaria mancato utilizzo di tale bene pubblico, chiedo di non attendere un altro solo giorno a mettere in sicurezza ed impedire l’accesso abusivo notturno sul volume del Ponte.

Il Volume oggi ricoperto di scritte ingiuriose, blasfeme e vergognose e’ diventato un luogo pericoloso dal quale si muovono delinquenti e consumatori di droghe pesanti responsabili di furti nel quartiere San Leonardo.

Mi chiedo come mai le forze dell’Ordine non abbiano ancora ricevuto ordine di intervenire da parte degli Organi competenti alla Sicurezza.

Non mi pare nemmeno ammissibile pensare che siamo in pochi ad osservare che da tempo tale luogo e’ diventato un “hotel abusivo” per immigrati irregolari senza fissa dimora e luogo di feste notturne a base di crack. Gli abitanti di San Leonardo sono stanchi di assistere a questo continuo via vai dal ponte e verso il ponte ormai luogo di spaccio, di consumo.

E pensare che il compianto Sindaco Ubaldi fece realizzare questo Ponte, oltre che per alleggerire il traffico verso il centro storico, come collegamento tra la nuova Stazione ferroviaria e la sede della Agenzia Europea, Efsa.

Giovanni Bernini

kaleidoscopio
SanMartino
Casa Bambini
lodi_maggio24