Forestazione urbana finanziata dalla Regione: a Parma quasi 22mila nuovi alberi

Con una delibera di Giunta, presentata dall’assessora Barbara Lori e votata oggi all’unanimità, la Regione Emilia-Romagna dà il via libera alla graduatoria definitiva che assegna i fondi per la realizzazione di nuovi boschi di pianura cofinanziando 9 interventi, di cui 6 in provincia di Parma. I comuni interessati sono Collecchio, Fidenza, Fontevivo, Montechiarugolo e Traversetolo. Cui si aggiungono gli interventi a Brescello (Re), San Giovanni in Persiceto (Bo) e San Lazzaro di Savena (Bo). La graduatoria relativa al bando 2023 s’inserisce nell’ambito del progetto regionale “Mettiamo radici per il futuro”. Grazie allo stanziamento regionale verranno piantati un totale di 28 mila nuovi alberi su circa 34 ettari di superficie interessata. Il cofinanziamento regionale – pari al 75% del costo di ciascun intervento – ammonta a 500 mila euro.

 

Michele Guerra varca la soglia della clausura del monastero delle Carmelitane Scalze (di Andrea Marsiletti)

 

“Più alberi, meno CO2, una provincia più verde, imprese sempre più protagoniste per la forestazione urbana, osserva l’assessora all’Urbanistica e ai Parchi e forestazione della Regione Emilia-Romagna Barbara Lori. Esprimo grande soddisfazione per la significativa partecipazione al bando delle imprese del territorio, che si dimostrano sensibili al tema ambientale e che, con le loro scelte, concorrono a migliorare la qualità del paesaggio e la vivibilità per i cittadini. Una bella notizia per tutta la nostra Regione e per la provincia di Parma, il segnale che su temi così cruciali come l’ambiente, la lotta ai cambiamenti climatici e il miglioramento della qualità dell’aria la sinergia pubblico-privato funziona”.

Tabella delle imprese destinatarie dei finanziamenti.

Barbara Lori
lombatti_mar24