Fugge all’alt dei carabinieri su via Colorno rischiando di investirli: denunciato

Stava percorrendo la via Colorno a forte velocità a bordo di una potente SW, non si ferma all’alt dei Carabinieri pensando di farla franca, ma il 41enne marocchino ha fatto male i suoi conti. Identificato e denunciato dai Carabinieri di Parma Centro.

Nel primo di alcuni giorni fa, nel corso di ordinario servizio di perlustrazione e controllo del territorio, i Carabinieri della Stazione di Parma Centro hanno intimato l’alt a una Audi A4 SW che percorreva la strada Asolana con direzione Parma Colorno.

 

A Gesù piacerebbe l’albero in Piazza Garibaldi, diversamente natalizio (di Andrea Marsiletti)

 

Il conducente, fingendo di accostare, ha accelerato all’ultimo momento, mettendo in serio pericolo l’incolumità del militare che con la paletta in dotazione gli aveva intimato di fermarsi, dandosi alla fuga. I militari valutate le condizioni di traffico hanno desistito dal porsi all’inseguimento dell’auto al fine di non creare pericolo agli utenti della strada.

Il conducente dell’auto, facendo affidamento sulla manovra improvvisa compiuta e sulla velocità di esecuzione ha pensato che i militari non fossero stati in grado di rilevare il numero di targa e di averla così fatta franca.

Convinzione errata in quanto il militare con compiti di copertura ha annotato la targa ed i

conseguenti approfondimenti hanno permesso ai Carabinieri di individuare in breve tempo il conducente dell’autovettura.

I Carabinieri, al termine di tutti gli accertamenti del caso, hanno denunciato il fuggitivo, un marocchino di 41 anni in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma perché ritenuto responsabile del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Contestualmente gli sono stati recapitati diversi verbali di contravvenzione al C.D.S. per un importo di qualche migliaio di euro.

Comando Provinciale Carabinieri di Parma