Gli artigiani di Confartigianato in udienza da Papa Francesco

Marco Granelli in udienza da Papa Francesco

“Siamo profondamente grati a Papa Francesco per le parole che ha rivolto oggi ai nostri imprenditori e che ci rafforzano e ci sostengono nell’impegno ad utilizzare l’intelligenza artigiana per contribuire a costruire un modello di sviluppo sostenibile e a misura d’uomo”.

Così il presidente di Confartigianato, il parmigiano Marco Granelli, al termine dell’udienza concessa dal Pontefice alla Confederazione e che ha visto riuniti 7000 imprenditori e dirigenti di Confartigianato giunti da tutta Italia nell’Aula Paolo VI in Vaticano. Lo riporta l’agenzia l’Ansa.



Granelli è riconoscente a Papa Francesco – sottolinea Confartigianato – per aver sottolineato i valori espressi degli artigiani e dei piccoli imprenditori italiani: trasmissione di competenze, sostenibilità, passione per il ‘fare bene’, solidarietà, lavoro come ponte tra generazioni e al servizio della comunità, per un modello di sviluppo inclusivo.

Il presidente di Confartigianato ha testimoniato la volontà degli artigiani di “stare nelle comunità, con l’obiettivo di produrre valore per la società, costruire un futuro senza lasciare nessuno indietro e dove il profitto deve sempre essere conseguito nel solco della mutualità e della generosità, requisiti indispensabili per sentirci veri artigiani”.

 

Fra i settemila provenienti da tutta Italia c’era anche un folto gruppo parmigiano capitanato dal presidente provinciale Enrico Bricca. Hanno raggiunto la sala Nervi 115 fra imprenditori, dirigenti e collaboratori di Confartigianato Imprese Parma.