I carabinieri sventano una rissa a Sala Baganza

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Nella mattinata del 15 Settembre 2023, il Comandante della Stazione Carabinieri di Sala Baganza, mentre si trovava all’interno della propria abitazione attigua alla Caserma, notava dal balcone che nella vicina Via Falcone alcune persone stavano discutendo animatamente e che una di queste stava recuperando dalla propria autovettura un bastone.

Avvisata immediatamente la Centrale Operativa di Salsomaggiore, sul posto convergeva, oltre alla pattuglia del locale comando Arma, anche quella di un reparto vicino che riuscivano a bloccare un’auto che stava per allontanarsi dal luogo con due persone a bordo e all’interno della quale venivano rinvenuti un piede di porco ed una mazza di legno.

 

† Terra Santa 3 – L’esperienza intensissima della trasfigurazione sul monte Tabor, nonostante Lavagetto (di Andrea Marsiletti)

 

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che la violenta discussione era scaturita in quanto quattro dei protagonisti, operai edili che avevano eseguito dei lavori di edilizia per conto degli altri due committenti, lamentavano il mancato pagamento per le opere prestate e che si sarebbero recati nel cantiere di riferimento per danneggiarle. Ne nasceva un’animata discussione, inizialmente verbale, che pian piano stava degenerando, in spintoni e pugni, sino a quando uno dei debitori estraeva dal proprio veicolo un piede di porco ed una mazza in legno, avventandosi verso i committenti, ma l’arrivo a sirene spiegate dei militari scongiurava il peggio.

Tutti e sei i partecipanti, cittadini stranieri, cinque residenti in provincia di Reggio Emilia ed uno in provincia di Parma, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma per rissa ed uno di loro per possesso di oggetti atti ad offendere.

Il piede di porco e la mazza di legno sono stati sequestrati.

Nessuno dei protagonisti riportava lesioni.

kaleidoscopio
Casa Bambini
lodi_maggio24
SanMartino