Il servizio civile ti cambia la vita

SanMartino
Casa Bambini
kaleidoscopio
lodi_maggio24

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
15/09/2010
h.15.20

“Un’esperienza meravigliosa, che ti apre la mente. È bello sentirsi utili a chi ne ha bisogno”. “È un anno che ti mette alla prova e che ti apre nuovi orizzonti”. “Lo slogan del servizio civile è “Un anno che cambia le cose, soprattutto dentro di te”: in questi mesi ho scoperto che non è uno slogan, è la verità. Cambia il tuo modo di vedere la vita, diventi un ingranaggio di qualcosa che è estremamente importante”. Parole di Davide, Valeria e Stefania, tre ragazzi che in questi mesi stanno completando la loro esperienza di servizio civile in alcune realtà di Parma. Tre testimoni veri di ciò che il servizio civile è e può rappresentare per un giovane: un’occasione di impegno diretto che propone esperienze improntate ai valori della solidarietà sociale e della partecipazione civica, con forte valenza educativa e formativa.
Nei nuovi bandi di servizio civile sono 131 i posti disponibili a Parma e nel Parmense: 119 per il servizio civile nazionale, riservato ai ragazzi italiani, e 12 per il servizio civile regionale, riservato invece agli immigrati e gestito dalla Regione Emilia Romagna. Per il servizio civile nazionale le domande si possono presentare fino al 4 ottobre, e devono essere presentate agli enti attuatori dei progetti; per quello regionale la scadenza è invece fissata all’8 ottobre, e le domande devono essere presentate allo Sportello azione 18-28 della Provincia. Lo sportello Azione 18-28 è punto di riferimento per ogni informazione relativa a entrambi i bandi.
“Il servizio civile è un’esperienza importante che costituisce una grande opportunità per i giovani: un’opportunità di crescita, la possibilità di imparare tante cose e di mettersi al servizio degli altri. Di essere utili a chi ne ha bisogno”, ha detto oggi in Provincia l’assessore al Personale Roberto Zannoni, che ha aperto la conferenza stampa di presentazione dei bandi 2010. “Parma ha sempre avuto una tradizione forte nella solidarietà: un forte impegno sociale, con organizzazioni che in questo campo hanno fatto scuola”, ha osservato l’assessore alle Politiche sociali Marcella Saccani, che del servizio civile ha detto: “È un’occasione da spendere perché tanti giovani possano misurarsi con la prospettiva di conoscere, di fare esperienze e di vederci più chiaro anche per il futuro. Ed è un modo per mettersi a disposizione del fare concreto: non si sta a guardare, si fa”.
Il bando per il servizio civile nazionale è stato illustrato da Paola Valinotti, presidente del Coordinamento provinciale degli enti di servizio civile, che ha parlato di “vera opportunità di cittadinanza attiva sul territorio”, mentre del bando regionale del servizio civile destinato ai migranti ha parlato Fabio Faccini di Forum Solidarietà.
Tra i presenti all’incontro anche il presidente del coordinamento provinciale delle Pubbliche assistenze di Parma e provincia Giovanni Capece e il sindaco di Sorbolo Angela Zanichelli. “Il servizio civile – ha osservato la Zanichelli – è un’opportunità da cogliere. Va fatto bene: se fatto bene, è un’esperienza che ti segna per la vita”.

Per informazioni è possibile rivolgersi allo “Sportello Azione 18-28” della Provincia, in Piazzale Barezzi 3 (al secondo piano), aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13,30 e lunedì e giovedì pomeriggio dalle 14,30 alle 17,30 (tel 0521.931.333, fax 0521.931.318, e-mail azione1828@provincia.parma.it, sito web www.sociale.parma.it).
Per ulteriori chiarimenti e per incontrare tutti i referenti degli enti e delle associazioni che ospiteranno volontari nell’ambito del bando 2010, si terranno due incontri informativi all’Assessorato Politiche sociali e sanitarie della Provincia (P.le Barezzi 3, Parma – 2° piano, Sala Barezzi):
– per il servizio civile nazionale martedì 21 settembre alle 17
– per il servizio civile regionale venerdì 24 settembre alle 17

Servizio civile nazionale: scadenza bando il 4 ottobre
Il Servizio civile volontario è un’esperienza di volontariato e formazione per i giovani di cittadinanza italiana dai 18 ai 28 anni, dura 12 mesi e prevede un rimborso spesa mensile. I volontari saranno impegnati per circa 30 ore la settimana per 12 mesi e riceveranno un contributo mensile di € 433,82; è previsto un accompagnamento formativo per l’intera durata del progetto.
A Parma e provincia sono disponibili 119 posti (57 a Parma e 62 in provincia) in 20 diversi progetti: 98 posti nelle attività di assistenza (disabili, minori, adulti in disagio, detenuti, tossicodipendenti, donne con minori in difficoltà, anziani, pazienti affetti da patologie invalidanti), e 21 posti nel campo dell’educazione e promozione culturale (animazione sul territorio, animazione verso i giovani e verso i minori, tutoraggio scolastico). Il bando 2010, uscito il 3 settembre, si chiuderà alle 14 di lunedì 4 ottobre.
Il Servizio Civile si può svolgere anche all’estero, in progetti a favore del sostegno dei Paesi in via di sviluppo. In questo caso non c’è alcun progetto gestito da realtà parmigiane o parmensi: i ragazzi del nostro territorio che volessero fare questa esperienza dovrebbero fare domanda n altre province, aspirando ad aggiudicarsi uno dei 456 posti di servizio civile all’estero (nell’ambito di 28 diversi progetti) messi a disposizione a livello nazionale.

Servizio civile regionale: scadenza bando l’8 ottobre
Il Servizio civile regionale è un’opportunità offerta ai migranti. La Regione Emilia – Romagna (grazie alle legge 20/2003) permette di svolgere il servizio civile ai ragazzi stranieri, in regola con il permesso di soggiorno, che abbiano tra i 18 e i 28 anni.
Il progetto di servizio civile regionale dura 11 mesi, impegna circa 20 ore la settimana e dà diritto a riceve un contributo di € 288.
A Parma e provincia sono disponibili 12 posti nel progetto Nuovi Cittadini Crescono 2010: 11 sono a Parma e 1 a Salsomaggiore. Le attività si svolgeranno nel campo della mediazione culturale. Sono coinvolte associazioni di volontariato, cooperative sociali e l’Assessorato Provinciale ai Servizi Sociali. È possibile presentare la domanda per svolgere il servizio civile regionale entro venerdì 8 ottobre.

lodi_maggio24
Casa Bambini
SanMartino
kaleidoscopio