Spezia-Parma 2-2. D’Aversa: “Che delusione!”

proges_4_21
foto: parmacalcio1913.com

Spezia-Parma 2-2

Marcatori: 17′ pt Karamoh, 25′ pt Hernani Jr, 7′ st Gyasi, 27′ st Gyasi

SPEZIA CALCIO: Provedel, Ricci (1′ st Leo Sena), Gyasi, Bastoni (25′ st Nzola), Saponara (27′ pt Verde), Estevez (1′ st Acampora), Maggiore (cap.), Erlic, Ismajli, Vignali, Agudelo (43′ st Dell’Orco).
A disposizione: Zoet, Galabinov, Agoume, Farias, Terzi, Ferrer, Chabot.
Allenatore: Italiano.

PARMA CALCIO 1913: Sepe, Pezzella, Conti, Gagliolo, Karamoh (18′ st Grassi), Kurtic, Hernani Jr (34′ st Valenti), Osorio, Mihaila (34′ st Man), Brunetta (11′ st Busi), Kucka (cap.).
A disposizione: Colombi, Iacoponi, Laurini, Cyprien, Sohm, B. Alves, Dierckx.
Allenatore: D’Aversa.

Arbitro: Sig. Daniele Orsato (Schio). Assistenti: Sig. Giovanni Baccini (Conegliano) – Sig. Davide Imperiale (Genova). Quarto uomo: Sig. Davide Ghersini (Genova). V.A.R.: Sig. Luca Pairetto (Nichelino). A.V.A.R.: Sig. Giorgio Peretti (Verona).

Angoli: 8-2. Ammoniti: Brunetta (P), Ricci (S), Hernani Jr (P), Kurtic (P), Gagliolo (P), Nzola (S), Acampora (S). Recupero: 2’pt, 4′ st.

____

Al termine di Spezia-Parma, ecco il commento di Mister D’Aversa.

“Manca quella serenità dovuta al momento, quando si fanno due prestazioni come la scorsa e quella di oggi – dove siamo stati superiori all’avversario per numero di occasioni create – e torniamo a casa con due punti fatti c’è solo da recriminare. Anche sull’1-2 abbiamo avuto delle possibilità per arrotondare il risultato e non ci siamo riusciti e questo ci deve far ragionare sul fatto che in Serie A quando si ha la possibilità di fare gol devi farlo. Poi ci vuole più applicazione, più determinazione nella fase difensiva perché abbiamo concesso due gol in maniera un po’ troppo facile per gli avversari”

“C’è la delusione per un risultato pieno non portato a casa, ma c’è anche il fatto che la squadra fisicamente ha chiuso in crescendo perché dopo il pareggio abbiamo avuto l’occasione di vincerla e questo mi fa ragionare che si tratta più di un problema mentale che fisico. Dobbiamo essere arrabbiati e rammaricati perché dopo due partite dove i punti potevano essere 6 ne portiamo a casa solo 2 e questo avrebbe significato una classifica sì difficoltosa ma totalmente diversa. C’è la possibilità di saltare fuori da questa situazione, basta volerlo un po’ di più sotto l’aspetto della concentrazione e della determinazione; ci possono essere delle difficoltà durante la partita ma bisogna essere sempre concentrati e si deve fare di tutto per portare a casa la partita”

“Quando una stagione nasce male, di solito è sempre così; in questo momento il numero degli infortuni va a colpire sempre lo stesso reparto ma oggi nonostante tutte le assenze di attaccanti due gol li abbiamo fatti. Sicuramente gli assenti avrebbero potuto darci una mano in più, ma avremmo comunque potuto portare a casa i tre punti perché due gol li abbiamo fatti”

“Al rientro agli spogliatoi? Mi sono arrabbiato, ma non perché i ragazzi non si siano impegnati, ma soprattutto perché oggi credo sia stata una situazione molto simile a quella di domenica; e gli errori ci devono servire per fare esperienza. Abbiamo avuto l’occasione per vincere la partita, non ci siamo riusciti e la mia rabbia è per il fatto che loro stanno dimostrando di non essere inferiori alle squadre avversarie: anzi, credo che contro l’Udinese ed oggi per quanto riguarda le occasioni create avremmo meritato qualcosa in più. La delusione e la rabbia è perché non si portano a casa i tre punti”.