Ultime notizie

“Parma al Centro”, un convegno per parlare del futuro del Centro Storico di Parma

Si è parlato di strategie e linee guida per lo sviluppo delle politiche per il commercio del Centro Storico oggi, durante il convegno "Parma al Centro", che si è svolto a Palazzo del Governatore

Si è trattato di un momento di riflessione e confronto per sviluppare idee e proposte per il futuro, un pomeriggio di approfondimento nato dalla collaborazione che da circa due anni il Comune di Parma ha avviato con URB&COM Lab, il “Laboratorio Urbanistica e Commercio” del Politecnico di Milano, finalizzata a valutare strategie, opportunità e strumenti per lo sviluppo delle politiche per il commercio del Centro Storico di Parma.

Ha portato un saluto di benvenuto agli ospiti il sindaco Federico Pizzarotti: “quello di oggi è un focus sul commercio del nostro Centro storico, una rendicontazione sulla politica intrapresa e sugli incentivi attuati nei confronti delle attività di questa zona, ma anche un momento per riflettere sulle prospettive future. La crisi e le nuove abitudini dei consumatori hanno sicuramente generato una serie di criticità che abbiamo iniziato ad affrontare e per le quali dobbiamo cercare insieme nuove soluzioni e proposte per rendere sempre più attrattivo il Centro, a vantaggio e beneficio, non solo commerciale, di tutta la città”.

Sono seguiti gli interventi di Luca Tamini, di URB&COM Lab del Politecnico di Milano, e Luca Zanderighi, dell’Università degli Studi di Milano, riguardanti le “Politiche attive per il centro storico di Parma: linee guida e indirizzi strategici per il commercio” e l’approfondimento di Alessandro Palmas, project manager OpenStreetMap per Wikimedia Italia, dedicato a “La libera conoscenza per la valorizzazione dei sistemi culturali, turistici e commerciali”.

Ha chiuso il convegno, con un bilancio dei lavori svolti e tratteggiando le progettualità future, l’assessore alle Attività produttive, Commercio e Turismo Cristiano Casa: “l’idea di fondo della collaborazione con URB&COM Lab è dar vita a un metodo scientifico coinvolgendo gli esperti, ma non solo. Attraverso la diagnosi dei dati, fondamentale per la ricerca delle soluzioni delle problematiche, vogliamo creare uno strumento a disposizione di tutti per monitorare il territorio e averne una mappatura aggiornata, coinvolgendo tutti i cittadini. Fondamentale poi è la creazione di un tavolo tra Comune, associazioni di categoria, commercianti e proprietari per condividere le linee guida”.

L’assessore Casa ha poi illustrato i progetti pilota in corso, come la continuità e il rilancio legati all’Oltretorrente e ai bandi attivati che hanno consentito l’apertura di nuove attività, l’operazione su strada XXII Luglio e la pedonalizzazione di via Nazario Sauro, ma anche la riqualificazione di strada Garibaldi e via Verdi, l’incremento di attrattività per piazza Garibaldi e via Cavour, legata anche alla sistemazione del complesso di San Paolo e il progetto riguardante via Mazzini, la sua riqualificazione strutturale, gli interventi in Galleria Polidoro e Bassa Magnani e la sua connessione con le industrie culturali previste nel rifacimento del Ponte Romano in collegamento con la Ghiaia.

Only Creative Commons


WARNING: All images from Google Images (http://www.google.com/images) have reserved rights, so don't use images without license! Author of plugin are not liable for any damages arising from its use.
Title
Caption
File name
Size
Alignment
Link to
  Open new windows
  Rel nofollow