Consulta Popoli: “Chi scappa da persecuzione deve essere protetto”

Condanniamo questo atto di violenza: criminale, fascista e razzista, noi siamo veramente senza parole per questo gesto assurdo e incomprensibile, successo nel comune di Lesignano de Bagni (LEGGI) dove un ex caseificio che doveva servire per accogliere dei richiedenti asilo, e’ stato incendiato e questo ci fa inorridire.

Richiamiamo la cittadinanza ai valori di accoglienza, di solidarieta’ e a resistere a chi pensa che queste azioni possano seminare odio tra la popolazione.

Speriamo che presto i responsabili di tale gesto siano presi e assicurati alla giustizia.

La posizione della consulta e’ chiara, noi siamo per una societa’ dove i valori umani sono al primo posto, dove chi scappa da persecuzione e poverta’ debba essere protetto secondo i trattati sui diritti umani.

Il presidente della Consulta dei Popoli
Jean Claude Didiba