Cittadella – Parma 1-2. Decide la partita una doppietta di Calaiò

CITTADELLA – PARMA 1-2
Marcatori: pt 41′ Calaiò, st 28′ Iori rig., 39′ Calaiò

CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso; Salvi, Scaglia, Adorni, Pezzi (33′ pt Caccin); Bartolomei, Iori, Pasa; Schenetti (37′ st Pelagatti); Arrighini (19′ st Kouamé), Litteri.
A disposizione: Paleari, Lora, Chiaretti, Varnier, Strizzolo, Maniero, Fasolo, Settembrini. All. Venturato
PARMA (4-3-3): Frattali; Mazzocchi (43′ st Sierralta), Iacoponi, Lucarelli, Gagliolo; Munari (34′ st Dezi), Scozzarella, Barillà; Insigne, Calaiò, Baraye (25′ st Di Gaudio).
A disposizione: Nardi, Corapi, Scaglia, Ramos, Frediani, Nocciolini, Germoni, Siligardi, Scavone. All. D’Aversa
ARBITRO: Serra di Torino
NOTE: cielo coperto, terreno in buone condizioni. Spettatori 5mila circa. Ammoniti Iori, Litteri. Recupero: 1′ pt, 4′ st.

Grazie a questa vittoria i crociati si trovano al 4° posto in classifica a soli 2 punti dalla capolista Palermo.

Dopo il match vinto per 1-2 sul campo del Cittadella, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del “Tombolato”.

“Pareggiare questa gara sarebbe stato un rammarico enorme per quel che si è creato, il risultato più giusto è la vittoria: a inizio secondo tempo abbiamo creato diverse occasioni, poi i ragazzi sono stati bravi a non innervosirsi dopo il loro pareggio su un episodio che non voglio contestare. Anche a Frosinone la reazione è stata importante considerato lo svantaggio doppio: a volte le sconfitte insegnano più delle vittorie”.

“Nell’arco dei 95 minuti bisogna restare concentrati e dentro la partita, questa maturità ci può portare a obiettivi importanti. C’è una crescita di tutta la squadra, Calaiò e Insigne sono due giocatori molto tecnici e il loro lavoro è più evidente, ma anche quello fatto da Baraye e Di Gaudio è stato importante, ad esempio. Nel calcio di oggi bisogna fare sia la fase difensiva che quella offensiva, abbiamo fatto entrambe bene creando occasioni”.

“L’espulsione? La sensazione iniziale dal campo è che fosse rosso. Sono tre punti pesanti? Era importante muovere la classifica e fare risultato in un campo non facile, qui hanno una filosofia di gioco ben precisa e senso di appartenenza. Siamo stati bravi a non spazientirci dopo il pareggio. Ora è presto per guardare la classifica, dobbiamo lavorare e cercare sempre il risultato, possiamo fare meglio in fase di possesso palla”.

“Bravi anche Dezi e Sierralta perchè non è mai facile subentrare, soprattutto quando manca poco alla fine, i ragazzi si stanno ben comportando, c’è senso di appartenenza alla squadra. Quarta vittoria in trasferta? Imporre il gioco in casa è una difficoltà che si riscontra anche in altri campionati, ultimamente al Tardini stiamo facendo bene e vogliamo dare continuità, sto vedendo compattezza nell’ambiente, i ragazzi si stanno comportando bene, stiamo seguendo un percorso di crescita che potrà farci togliere soddisfazioni“.