Gli ivoriani ringraziano l’AUSL di Parma per le donazioni ricevute

Una breve visita, il tempo di stringersi la mano e impegnarsi a continuare nella collaborazione iniziata quasi due anni fa. E’ quanto accaduto questa mattina nella sede dell’AUSL, quando una delegazione della Costa d’Avorio ha incontrato il direttore generale Elena Saccenti.

A nome del popolo We, che vive nelle regioni Guemon e Cavally nell’Africa occidentale, ha parlato il sindaco di Bangolo Bia Benjamin “Siamo qui per ringraziare l’Azienda USL e le Istituzioni di Parma per l’aiuto che ci avete dato aderendo al progetto di solidarietà promosso da Ciwit – Collettivo degli Ivoriani We d’Italia. La nostra presenza qui vuole testimoniare che le donazioni sono andate a buon fine e sono utili a migliorare le condizioni di salute della nostra popolazione. Siamo certi che questa collaborazione possa continuare: vi invitiamo a venire in Costa d’Avorio per vedere i bisogni sul posto.”

“E’ un piacere incontrarvi – ha affermato la Direttrice Saccenti – Tra altri, è impegno dell’Azienda non solo favorire l’accesso ai nostri servizi alle persone che vengono da altri Paesi, con differenti culture, ma anche contribuire a migliorare le possibilità di assistenza e cura nei luoghi di provenienza. Abbiamo attivi numerosi rapporti con diverse comunità. Questi incontri sono importanti: conoscere i bisogni è condizione indispensabile perché queste collaborazioni siano efficaci”.

La carovana della solidarietà ha già consegnato nel febbraio dell’anno scorso dispositivi medici, mezzi di soccorso, materiale sanitario e scolastico.

In particolare, le due Aziende sanitarie hanno donato 140 letti di cui 2 dedicati alla Rianimazione, 3 ecografi, 3 defibrillatori, 40 contenitori per la sterilizzazione, 4 bancali di dispositivi medici vari (materiale per medicazione, guanti,…) e 1 monitor. La Croce Rossa di Parma ha donato: 2 ambulanze, 1 computer, 1 stampante e 100 divise. Nelle scuole di Parma, sono stati inoltre, raccolti materiali scolastici per i bambini ivoriani. Le spese di trasporto del materiale e della carovana in Costa d’Avorio sono state sostenute da CIWIT e Chiesi SPA.

Oggi, è stato preso un nuovo impegno: la collaborazione Parma-Costa d’Avorio continua.