Chi è di scena! L’orso protagonista nelle biblioteche

Quante sono le storie raccontate nei secoli in cui un orso, cucciolo o adulto, goffo o spaventoso, scorbutico o socievole è il protagonista principale? Sicuramente più di quante ne conosciamo noi tutti fin da bambini.

E proprio l’orso sarà il protagonista ricorrente nei quattro appuntamenti – tre rivolti alle famiglie e uno agli adulti – della rassegna “Chi è di scena!”, organizzata dall’associazione culturale Raccontare il Vero, con il sostegno del Comune di Parma, in particolare grazie all’avviso pubblico al quale l’associazione ha partecipato per la realizzazione di attività di promozione della lettura e di educazione permanente presso le biblioteche del Servizio Sistema Bibliotecario del Comune di Parma. Tale Avviso ha consentito la realizzazione di nove progetti, tra i quali Chi è di scena, che andranno ad arricchire la programmazione delle attività per adulti e bambini realizzate nelle biblioteche.

In un percorso a ritroso l’intenzione del progetto è quella di mostrare la trasposizione scenica, sotto forma di film, musica o teatro, di testi poco conosciuti, in certi casi mai tradotti in italiano o difficilmente reperibili, per farli conoscere allo spettatore/lettore.

Il primo appuntamento sarà sabato 14 alle ore 16 presso la biblioteca Pavese dove verrà proiettato il cortometraggio “L’inverno di Leo”, film di animazione di Pascal Le Nôtre e Pierre-Luc Granjon – tratto dalla fiaba popolare di tradizione pirenaica “Jean de l’ours” – in cui Leo, un giovane orso irrequieto, è costretto ad affrontare una serie di tanto inaspettate quanto temerarie avventure per salvare la la bella principessa di panpepato Melie.

Il viaggio nel magico mondo dell’animazione del regista francese continuerà alla fine della proiezione con un momento di animazione in cui bambini e genitori verranno coinvolti nella costruzione di un grande puzzle che, tessera per tessera, andrà a riprodurre il paesaggio della stagione che caratterizza la storia appena vista.

Giovedì 19 alle ore 16.30 alla biblioteca Casa della Musica, appuntamento dedicato agli adulti e ai ragazzi dai 12 anni, con un reading musicale in cui il “Re Orso”, poemetto teatrale scritto da un giovane e irriverente Arrigo Boito, diventa ispirazione per “Senza re”, composizione per clarinetto e piano ad opera di Alessandro Mori.

Sabato 21 maggio, ore 16.30 negli spazi della biblioteca Ilaria Alpi verrà invece proiettato “L’orso”, film di Jean-Jacques Annaud del 1988, dove un possente grizzly e un cucciolo d’orso cercano insieme di salvarsi da un gruppo di cacciatori. Il film, vincitore di due premi César, è tratto dal romanzo di James Oliver Curwood “L’orso grigio”, pubblicato in lingua originale nel 1916 e tradotto in Italia nel 1932, in una edizione ormai introvabile.

Infine, per il pubblico dei più piccoli, sabato 11 giugno alle ore 10, lo spettacolo di teatro di figura e oggetti “Una storia semplice” di e con Emanuela Dall’Aglio, liberamente tratto da “Storie sotto il melo”, favola di Sigrid Heuck. Uno spettacolo costruito con oggetti di tutti i giorni e con personaggi fatti di oggetti, suoni e parole per emozionare il pubblico dei più piccoli con la storia di un orso bianco.

Gli appuntamenti sono a ingresso gratuito e i posti limitati sono limitati, si consiglia perciò la prenotazione presso le biblioteche nelle quali si terranno.

cioccolato