Il Sottosegretario Candiani (Lega) a Parma: “Col buonsenso abbiamo fermato l’immigrazione, ora cambiamo i Comuni”

“Con azioni di semplice buonsenso abbiamo fermato l’immigrazione senza controllo, allo stesso modo possiamo migliorare le infrastrutture, l’agricoltura, l’ambiente. Al Governo del Paese come di un piccolo comune, la Lega dà soluzioni di concrete ai problemi delle persone. E’ questo il motivo del suo successo”, lo dice il Sottosegretario al Ministero dell’Interno Stefano Candiani della Lega durante un incontro a Parma sulla riforma del testo unico sugli enti locali che è stata anche l’occasione per la presentazione dei candidati sindaco per le prossime elezioni amministrative nei comuni di Fidenza Andrea Scarabelli e di Sorbolo Gianni Soncini.

I parlamentari Cavandoli, Saponara, Campari, Tombolato, il consigliere regionale Rainieri, il sindaco di Fontevivo Fiazza e il segretario provinciale Emiliano Occhi sono intervenuti a sostegno dei candidati sindaco sottolineando l’importanza delle prossime elezioni amministrative, europee e regionali.

Parlando delle proprie priorità Andrea Scarabelli candidato sindaco a Fidenza ha detto: “A chi mi chiede cosa farò per la Sicurezza, rispondo che ho una figlia di 7 anni che tra poco andrà in giro da sola. Non voglio vivere con la preoccupazione di cosa potrebbe succedere. Il Decreto Sicurezza fornisce strumenti utili agli amministratori”.

Gianni Soncini, candidato sindaco Sorbolo ha aggiunto: “Non vengo dalla politica, ho sempre solo lavorato, voglio portare questa concretezza nell’azione amministrativa. Sorbolo ha mille problemi dalla Sicurezza, al patrimonio, alle strade e un’amministrazione che non li affronta, vogliamo vincere per cambiare le cose”.

Parlando della prossima riforma degli enti locali il sottosegretario Candiani ha concluso: “Verosimilmente si procederà con una Legge delega in autunno in cui sintetizzeremo le istanze del federalismo con l’autonomia degli enti locali e il principio di responsabilità. Se non ci fosse la Lega a parlare dei comuni, rispettandone l’autonomia, i comuni più piccoli sarebbero destinati a scomparire assorbiti dalle metropoli unica realtà a cui guarda la sinistra. La nostra concretezza può far crescere il Paese.”

(Nella foto: Tombolato, Fiazza, Saponara, Candiani, Occhi, Soncini, Scarabelli, Campari, Cavandoli)

CM2000