Cetilar Run 2019: una serata a tutta corsa ai runner e podisti parmigiani

Per il sesto anno consecutivo, il CUS Parma offre una serata a tutta corsa ai runner e podisti parmigiani.

Ancora una volta a fianco del Centro Sportivo Universitario spicca PharmaNutra SPA, l’azienda nutraceutica toscana fondata nel 2003 dai fratelli Andrea e Roberto Lacorte.

La manifestazione vede già mille partecipanti: facile prevedere il nuovo record di iscrizioni. E’ patrocinata da Comune di Parma e Università di Parma e andrà in scena venerdì 3 maggio. L’iniziativa è stata presentata questo pomeriggio, durante una conferenza stampa, da Marco Bosi, Vicesindaco con delega allo sport del Comune di Parma; Michele Ventura, Presidente Cus Parma; da Carlo Volpi, Consigliere Delegato PharmaNutra Spa e alla presenza di Annalisa Cavaldonati, Referente delle attività sportive Corso di Laurea in Fisioterapia Università degli Studi di Parma, e Giancarlo Izzi, presidente Avis Comunale Parma che hanno espresso la loro soddisfazione.

“Un percorso che si snoda tra le bellezze del centro di Parma durante un tramonto di primavera: questa è la promessa che ogni anno rinnova la Cetilar Run. Una corsa che è ormai entrata nel palinsesto sportivo della città e che promuoviamo, per la sesta volta, con orgoglio perchè veicola i valori dello sport che ci piace: inclusione, sana competizione e solidarietà. Il percorso è adatto a podisti e famiglie. La gara vincerà la scommessa di far vivere Parma con uno sprint serale alla portata di tutti anche quest’anno” Ha spiegato il vicesindaco Marco Bosi.

“La Cetilar Run per noi è una sorta di rito che si conferma, grazie al rapporto che abbiamo instaurato con PharmaNutra: una manifestazione importante che apre la stagione primaverile, nonché un evento sportivo molto sentito dall’intera cittadinanza, vuoi per l’orario particolarmente favorevole, vuoi per le condizioni e il percorso”, sottolinea il Presidente del Cus Parma Michele Ventura. “Anno dopo anno il numero degli iscritti continua a crescere, perché si tratta di una formula che piace: non troppo impegnativa, ma che consente di prepararsi in gara per i successivi eventi della stagione. Anche le versioni non competitive, su due distanze diverse, sono un fattore che spinge tanti parmigiani a scendere in campo e questo chiaramente non può che farci piacere. Non solo: quest’anno, oltre all’Expo’, abbiamo voluto incentivare l’aggregazione offrendo un momento conviviale finale con street food e musica per ampliare l’offerta rivolta a famiglie e giovani”.

“Rinnovare la partnership con il CUS Parma e con le istituzioni locali per realizzare la Cetilar Run, è qualcosa che va ben oltre il classico rapporto di sponsorizzazione di un evento da parte di un’azienda” illustra Carlo Volpi, Consigliere Delegato di PharmaNutra SPA, realtà da sempre molto vicina al tessuto locale grazie alla sponsorizzazione del Parma Calcio e ai consolidati rapporti con Dallara nel progetto Cetilar Racing per la 24 Ore di Le Mans. “Cetilar Run è una manifestazione che abbiamo nel cuore, che abbiamo visto e continuiamo a veder crescere, anno dopo anno, grazie all’impegno di un’organizzazione che riesce a unire professionalità, esperienza e grande passione. Lo confermano i numeri, in costante ascesa, e il fatto che anche quest’anno la Cetilar Run si appresta a battere il suo record di partecipazione:il modo migliore ed oggettivo per dimostrare l’apprezzamento della città verso un evento che ormai è diventato un punto fermo nel calendario agonistico degli appassionati di running”.

Ad oggi gli iscritti alle gare, competitiva e non, sono già un migliaio.
Inserita nel calendario regionale FIDAL, la Cetilar Run è una suggestiva corsa serale tra le bellezze del centro, sulla distanza di 8 Km, con partenza (e arrivo) alle 19,45 dal Parco della Cittadella (il ritrovo per i runner a partire alle 16:30). Un evento, comprensivo anche della Cetilar Run Special e dellaCetilar Family Run (corse non competitive rispettivamente di 8 e 5 km), che ha subito ottenuto un notevole successo tra gli appassionati di podismo, forte di un percorso (e relativo scenario) che ha davvero pochi eguali e di un’organizzazione di alto livello curata dal CUS Parma.
La novità di quest’anno è anche la Staff Race, una formula particolarmente apprezzata, rivolta soprattutto alle aziende. Si tratta di una gara a squadre con classifica calcolata sommando i tempi dei componenti del team. Le squadre saranno formate da 3 atleti, che gareggeranno ciascuno sulla distanza degli 8 chilometri. Ognuno parteciperà alla sua gara individuale, ma concorrerà anche alla classifica del proprio team. In ogni staff deve essere compreso un atleta iscritto alla Cetilar Run Special. In occasione della Cetilar Run di Parma, PharmaNutra SPA allestirà proprio al Parco della Cittadella la sua classica pagoda blu e bianca griffata Cetilar®; al suo interno sarà presente il Punto Massaggi, dove, grazie alla convenzione tra CUS Parma e il Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università di Parma, 17 studenti del 2° e 3° anno del Corso dalla Prof.ssa Annalisa Cavaldonati, saranno a disposizione dei partecipanti sia per La preparazione muscolare prima dell’inizio della gara, che al termine, per alleviare le fatiche della corsa. La partecipazione degli studenti del Corso di Laurea in Fisioterapia rientra tra le costituende attività riconducibili alla Terza Missione istituzionale dell’Ateneo di Parma.

Oltre agli sponsor, è da evidenziare anche l’impegno delle numerose associazioni e dei volontari che come ogni anno contribuiscono a rendere la Cetilar Run un appuntamento sempre più importante per Parma: realtà come i Marciatori Parmensi, l’Avis Cristo, il Gruppo Ciclistico Filippelli, lo “Storico gruppo amici del CUS con Martino, Marcello e Walter”, la sezione Atletica del CUS Parma e soprattutto l’AVIS Comunale di Parma, a cui anche quest’anno sarà devoluto in beneficienza parte del ricavato della manifestazione non competitiva. Si rinnova dunque la partnership con Avis Comunale, che proprio grazie al sostegno di Cus Parma e PharmaNutra, sta portando avanti un progetto di ricerca mirato per promuovere ulteriormente la cultura del dono. Questo attraverso una ricerca sul campo coordinata da docenti universitari. Tramite i risultati ottenuti da focus group, interviste e questionari, le analisi degli esperti saranno il primo passo per poter spingere ancora più efficacemente sulle leve motivazionali e ampliare la rete dei donatori.

Il percorso si snoda per 8 chilometri: Parco Cittadella, Via Passo Buole, V.le Martiri della Libertà, Via Farini, Piazza Garibaldi, Via Cavour, B.go S. Biagio, Via XX Marzo, Strada al Duomo, Via Pisacane, Piazzale della Pace, Ponte Verdi, Parco Ducale, Ponte Verdi, P.le della Pace, Via Garibaldi, via Dante, Via Cavour, Piazza Garibaldi, Via Farini, V.le Martiri della Libertà, Via Passo Buole, Parco Cittadella. Grazie alla collaborazione con il Parma calcio si potrà posteggiare gratuitamente (fino alle 22.30) presso lo Stadio Tardini