Andrea Carrara (La Nostra Bassa): “Proposte per Roccabianca”

“La casa della salute? Un mistero. La guardia medica? Lontana. E l’estate scorsa abbiamo pure dovuto fare i conti con l’assenza dell’automedica per qualche settimana”. Questo il quadro tracciato da Andrea Carrara, candidato sindaco a Roccabianca per La Nostra Bassa, ed esponente di Casapound, in merito al drammatico stato dell’arte dei servizi per i cittadini.

“Roccabianca non può più essere lasciata a sé stessa. Tutti i servizi non gestiti dal Comune sono ormai lontanissimi, quindi spesso inaccessibili. Per questo occorre lavorare – spiega – sui tavoli che contano per riavvicinarli”.

Non solo: “Allo stesso tempo – prosegue – serve potenziare il nucleo comunale di protezione civile, indispensabile nelle sempre più frequenti emergenze dovute al dissesto idrogeologico del territorio”.

“Fra le altre proposte – continua – intendiamo ricalibrare le tariffe dei servizi e offrire, al tempo stesso, opportunità di lavoro ai nostri giovani, che possono essere inseriti a lavorare negli stessi – con regolare contratto e stipendio – tramite l’istituto del servizio civile nazionale. In più, tramite il «baratto amministrativo», che intendiamo inserire fra i regolamenti, sarà possibile anche trasformare il pagamento delle tasse o delle contravvenzioni in ore che il cittadino offre alla comunità”.

CM2000