Rossi chiede a Toninelli un impegno per il nuovo Ponte Colorno-Casalmaggiore. M5S: “Ottimo lavoro del Ministro”

In occasione del sopralluogo del Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli al cantiere del Ponte sul Po di Colorno – Casalmaggiore di oggi pomeriggio, il Presidente della Provincia di Parma Diego Rossi ha dichiarato:

“Ringraziamo il Ministro per la sua presenza e per la sua attenzione al nostro territorio. Confermiamo che il 5 giugno prossimo, salvo imprevisti, contiamo di riaprire al traffico il ponte, con la conclusione dei lavori di ripristino secondo i tempi preventivati. Ringrazio i tecnici della Provincia e le imprese aggiudicatarie per l’impegno profuso per arrivare a questo risultato.

Ricordiamo che questo è l’unico cantiere che si avvia a conclusione tra quelli delle 5 Province finanziate col Decreto ministeriale del dicembre 2017.

Oggi prendiamo atto dell’affermazione del Ministro circa il finanziamento della progettazione del nuovo ponte e, a nome di tutto il territorio, gli chiediamo un impegno preciso per l’avvio della realizzazione.

Da parte nostra, avevamo programmato da tempo anche un consistente intervento sull’Asolana – circonvallazione di Colorno – Torrile, di pavimentazione dei tratti maggiormente ammalorati. In considerazione degli elevati volumi di traffico che la strada sopporta, con forte incidenza del trasporto merci, l’occasione della chiusura del Ponte sul Po non poteva essere persa. Pertanto, esperite tutte le procedure richieste dal Codice degli Appalti, possiamo annunciare che, prima della riapertura del ponte, riusciremo ad intervenire con asfaltature per un importo di oltre 100 mila euro, che miglioreranno sicurezza e transitabilità dell’Asolana. Questo è uno degli interventi più significativi che la Provincia attua quest’anno su un singolo tratto dei 1400 km della rete stradale provinciale.”


” Questo pomeriggio il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha fatto tappa sul Ponte tra Colorno e Casalmaggiore per constatare lo stato di avanzamento dei lavori, presentare il disegno preliminare del nuovo Ponte di Colorno- Casalmaggiore e, al contempo, rassicurare i cittadini dell’impegno che questo Governo e in particolare, il MoVimento 5 Stelle, ha preso per il recupero e la manutenzione delle opere infrastrutturali del nostro territorio”, lo commentano in una nota a margine dell’incontro i portavoce del MoVimento 5 stelle, il deputato Davide Zanichelli, la capogruppo in Regione Silvia Piccinini e il candidato sindaco del Comune di Colorno Simone Guernelli.

“Il Ponte tra Colorno e Casalmaggiore è un collegamento nevralgico e fondamentale che collega il Parmense con la Lombardia ed è di grande importanza per l’economia delle due regioni. Per questo necessita di una accurata attenzione da parte di tutte le istituzioni. Particolare attenzione è stata posta infatti sia dalla Regione Lombardia che lo scorso ottobre ha stanziato 500 mila euro per predisporre un studio di fattibilità per la realizzazione del nuovo ponte sia dal Governo e in particolare dal Ministro Toninelli che appena insediato, lo scorso luglio, ha subito sbloccato 6 milioni di euro per la messa in sicurezza e il ripristino del Ponte tra Colorno e Casalmaggiore e ha poi stanziato in legge di Bilancio 250 milioni di euro in cinque anni (50 milioni di euro annui dal 2019 al 2023) per la manutenzione dei ponti sul Po esistenti e per la realizzazione di nuovi. La Regione Emilia Romagna invece tace, nessuna parola e nessuna collaborazione con le altre istituzioni”, commentano i pentastellati.

“Il Ministro ha fatto sapere inoltre che della tranche dei 50 milioni che quest’anno saranno destinati per i Ponti sul Po, 17 milioni di euro serviranno per la progettazione dei nuovi ponti tra cui quello di Colorno-Casalmaggiore. Quindi insieme all’imminente riapertura del Ponte, da subito partirà lo studio di fattibilità e la progettazione del nuovo Ponte di Colorno. Auspichiamo che anche il Presidente Bonaccini faccia la sua parte e collabori per il rispetto dei cittadini “, concludono i pentastellati.

CM2000