“Alle europee l’unico voto utile è quello a Forza Italia”

Domenica 26 maggio saremo chiamati al voto per le elezioni europee.

L’unico voto utile è quello a Forza Italia con il voto di preferenza a Silvio Berlusconi. Silvio Berlusconi è l’unico tra i leader candidati che, se eletto, siederà davvero al Parlamento europeo.

Il presidente Berlusconi metterà la sua esperienza e le sue capacità a disposizione del nostro Paese, là dove vengono prese le decisioni importanti per il nostro futuro. Se vogliamo avere risultati, bisogna essere quando vengono prese le decisioni e essere in aula a battersi per il proprio Paese. Non basta urlare, bisogna essere sul pezzo.

Si parla tanto di Made in Italy, di imprese, di politica agricola: sono temi importantissimo per l’Italia e non possiamo lasciare siano gli altri a decidere quali risorse arrivano in Italia. Dobbiamo cogliere l’opportunità di avere a rappresentarci in Europa chi già tanto ha fatto per l’Italia, sia come imprenditore, sia come statista.

Forza Italia rappresenta il Partito popolare europeo in Italia che, verosimilmente, sarà maggioranza in Europa. Il presidente Berlusconi può guidare guidare il Partito popolare europeo a essere il perno di una alleanza con tutte le forze politiche non di sinistra per poter così cambiare radicalmente questa Europa dei burocrati e dei ragionieri e riportarla al progetto dei padri fondatori, una Unione coesa e solidale di tutti i Paesi europei.

Grandi obiettivi che ci poniamo sono avere esercito e politica estera comune, per essere decisivi nel governo del mondo e riunificare l’Occidente, che comprende Europa, Stati Uniti e Russia, per contrastare il progetto egemonico della Cina sul mondo. Grandi obiettivi che con il presidente Berlusconi in Europa possiamo raggiungere.

Francesca Gambarini, commissario provinciale Forza Italia
Elisabetta Isi, commissario comunale Forza Italia
Jacopo Rosa, coordinatore provinciale Forza Italia Giovani