A Sala Baganza la piscina è senza barriere per disabili

L’estate 2019 nella piscina comunale di Sala Baganza sarà senza barriere. E tra qualche giorno, quando arriverà un defibrillatore, sarà ancora più sicura.

Chi ha problemi di mobilità può già farsi un tuffo nell’impianto natatorio di via Di Vittorio, grazie ad un nuovo sollevatore che consente l’accesso in acqua. Acqua che è sempre disinfettata al punto giusto, perfino nei momenti di sovraffollamento. Tutto merito del nuovo sistema di filtraggio “a sabbia” e dell’apparecchiatura per la clorazione, tecnologicamente molto avanzata.

«Si tratta del primo lotto di interventi per l’abbattimento completo delle barriere architettoniche all’interno dell’impianto e per il miglioramento della qualità dell’acqua e della sicurezza», sottolinea orgoglioso il sindaco Aldo Spina illustrando le novità che attendono chi vorrà fuggire dall’afa cittadina passando parte del suo tempo libero nella piscina salese.

«Interventi che proseguiranno a settembre – assicura il primo cittadino –, una volta conclusa l stagione».

Complessivamente sono stati investiti 55.000 euro, di cui 35mila a carico dell’Amministrazione comunale, per il sollevatore e i filtri, e 20.000 della Eracle Sport, la società di gestione della piscina che ha acquistato in proprio l’apparecchiatura per la clorazione. «Si tratta di un sistema all’avanguardia – sottolinea Filippo Iemmi di Eracle Sport – che ci permette di dosare il disinfettante in entrambe le vasche ma in maniera differente, consentendoci di poter garantire sempre, e in ogni condizione, un’acqua qualitativamente perfetta».

A breve verrà installato il defibrillatore semiautomatico per poter intervenire in caso di arresto cardiocircolatorio, dovuto ad annegamento o ad altre patologie. Una garanzia in più per godersi un’estate in tranquillità a pochi chilometri dalla città.

CM2000