Croce Rossa San Secondo: nuova automedica acquistata grazie alle donazioni dei cittadini

E’ già operativa e pronta ad intervenire la nuova automedica acquistata dal Comitato di San Secondo della Croce Rossa Italiana grazie alle donazioni dei cittadini, una sostituzione resasi necessaria a causa dell’usura: il mezzo di soccorso “andato in pensione” era infatti ormai giunto ai limiti dell’operosità, essendo stato impegnato, a partire dal 2013, in oltre 4mila interventi sul territorio di competenza ma anche in incidenti stradali avvenuti sulla via Emilia, sulle corsie dell’Autostrada del Sole e nelle zone del fiume Taro e del Pò.

Del resto la CRI serve con il servizio di ambulanza i tre Comuni di San Secondo, Sissa-Trecasali e Roccabianca, mentre l’automedica copre un territorio più ampio che comprendere anche i Comuni di Polesine, Zibello, Fontanellato e Soragna.

Nei giorni scorsi l’automedica è stata presentata ufficialmente nella sede della CRI dalla Presidente Ivana Colombari alla presenza dei rappresentanti delle amministrazioni comunali di San Secondo, Sissa-Trecasali e Roccabianca Parmense in un pomeriggio di festa cui hanno partecipato tanti bambini, un acquisto concretizzatosi grazie alla grande generosità dimostrata dai cittadini, che hanno contribuito con significative offerte e sottoscrizioni.

Il servizio prestato da questo mezzo di soccorso, sul quale viaggiano l’equipe di medici dell’azienda AUSL di Parma coordinata dal dott.Zurlini, è attivo dal lunedì al venerdì dalle 20 alle 8 e sabato e domenica H24. L’operato svolto è fondamentale per il territorio ed è reso possibile anche grazie all’impegno e all’altruismo dei volontari, 240 quelli presenti in sede, pronti ad intervenire 24 ore su 24. Inoltre è attivo un folto gruppo di giovani molto sensibili ai temi del sociale. Hanno di recente organizzato “Bassa summit camp” un campo nelle scuole di Trecasali, cui hanno partecipato ragazzi provenienti da tutta Italia. Inoltre hanno portato sul palco scenico dei teatri del territorio uno spettacolo contro la violenza sulle donne, a cui ha partecipato un folto pubblico.

Attualmente i mezzi a disposizione del Comitato di San Secondo Parmense della Croce Rossa Italiana sono cinque ambulanze, di cui tre adibite al servizio di emergenza urgenza, mentre le restanti due sono utilizzate per i servizi ordinari; vi sono inoltre due pulmini dotati di pedana per permettere l’accesso a persone non autosufficienti. La CRI possiede infine due tende pneumatiche utilizzate in caso di calamità per allestire un piccolo punto di soccorso in un’ottica di creazione di un ospedale da campo, un autocarro per trasporto materiali e un carrello attrezzato con torri faro e materiale di protezione civile.