“Gustavo III di Svezia da Bodoni a Verdi”

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

31/03/2014
h.12.50

Promossa dalla Fondazione Cariparma, con la partecipazione del Centro Studi e Valorizzazione per le Residenze ducali di Parma e Piacenza, giovedì 3 aprile, alle ore 17.00 a Palazzo Bossi Bocchi, è attesa la conferenza “Gustavo III di Svezia da Bodoni a Verdi”.
L’appuntamento – tenuto da Alessandro Malinverni (Fondazione Istituto Gazzola), Gianfranco Fiaccadori (Università Statale di Milano) e Nicola Montenz (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), e con il coordinamento di Corrado Mingardi (Biblioteca di Busseto della Fondazione Cariparma) – è dedicato alla figura di Gustavo III, sovrano tra i più colti e illuminati del Settecento.
Gustavo III percorse l’Europa alla ricerca di capolavori per arredare le proprie residenze di Stoccolma, Drottningholm e Haga e tra i suoi artisti prediletti spicca il pittore svedese Alexandre Roslin, che all’inizio della sua attività soggiornò a Parma, dove ritrasse  i duchi don Filippo e Luisa Elisabetta e la principessa Isabella.
Durante il suo viaggio in Italia del 1783-1784 Gustavo III visitò i ducati parmensi, come ricorda anche lo splendido volume celebrativo pubblicato da Giambattista Bodoni.
La conferenza analizzerà la figura e il mecenatismo del sovrano, celebrato dal capolavoro tipografico parmense, e le opere Gustave III ou Le bal masqué di Daniel Auber (1833) e Un ballo in maschera di Giuseppe Verdi (1859), che trassero spunto dal tragico epilogo della sua vita, consacrando la fortuna di questa figura carismatica.
Ingresso libero senza obbligo di prenotazione e sino ad esaurimento dei posti.

SanMartino
lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio