Rimossi i rifiuti abbandonati in vicolo delle Cinque Piaghe

steam1121

29/09/2014
h.17.40

Su mandato dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Parma, Iren è prontamente intervenuta in merito alla situazione di degrado di vicolo delle Cinque Piaghe, denunciata da un cittadino alla redazione di Parma Repubblica, provocata, da una parte, dall’eccezionale presenza fissa, per 3 giorni consecutivi, di mezzi dei muratori, impegnati in lavori, che hanno impossibilitato gli operatori Iren a raccogliere i rifiuti, ma anche da un irregolare esposizione degli stessi.
La situazione fotografata prima dell’intervento di pulizia è infatti certamente da imputarsi sia alle utenze non domestiche, che operano in zona e che non rispettano le modalità e gli orari di esposizione dei rifiuti, sia ad altri privati che, probabilmente attirati dalla situazione, non esitano ad alimentarla, abbandonandone a loro volta.
La situazione verrà dunque monitorata dai vigili ambientali nei prossimi giorni al fine di verificare il rispetto del regolamento di conferimento dei rifiuti, e la conseguente emissione di sanzioni in caso di inottemperanza.
Per il mantenimento della condizione di pulizia ripristinata è fondamentale che tutti rispettino le modalità base della raccolta differenziata: tutte le utenze, domestiche e non domestiche, devono esporre contenitori e sacchi consegnati dal gestore sul suolo pubblico esclusivamente nei giorni e negli orari indicati dal piano di raccolta.
Si precisa in merito che l’Amministrazione è intervenuta, nel caso specifico, per agevolare le utenze non domestiche che lamentavano di non avere al loro interno spazi adeguati per la raccolta differenziata dei rifiuti, proponendo contenitori più piccoli e meno ingombranti e passaggi di raccolta più frequenti (anche più volte al giorno per alcune tipologie di rifiuti, come l’organico e il residuo). La proposta è stata accettata formalmente ma, evidentemente, non nella pratica, che invece risulta fondamentale per preservare uno stato di regolarità sul territorio.

Clicca qui per commentare!