Al via Piedibus e Bicibus

assaggiami
Lombatti

27/02/2009
h.13.00

Nel corso del 2008 è stato predisposto nell’ambito dell’attività di mobility management del Comune di Parma il Piano della Mobilità scolastica, che ha portato alla elaborazione di 16 Piani Spostamento casa-lavoro, casa-scuola, coinvolgendo circa 3000 persone tra alunni, genitori e personale afferente le seguenti scuole: Scuola per l’Europa, Convitto Nazionale Maria Luigia, A.Toscanini, F.Corridoni, Parmigianino, Don Milani, Don Cavalli, U. Adorni, P. Racagni, J. Sanvitale e Fra’ Salimbene.
I piani di spostamento rappresentano l’analisi dettagliata della domanda e dell’offerta di mobilità.
Tra le misure concrete di riduzione dell’uso dell’auto privata per l’accompagnamento dei bimbi, individuate dal Piano della mobilità scolastica, vi è il progetto sperimentale Piedibus e Bicibus per le scuole Jacopo Sanvitale, Convitto Maria Luigia e Scuola per l’Europa. Questo progetto è realizzato in collaborazione con Legambiente. L’associazione ambientalista organizza il servizio mettendo a disposizione i volontari accompagnatori dei bambini.
Dopo il potenziamento della navetta interscolastica (con partenza dal Barilla Center al Convitto Maria Luigia, Jacopo Sanvitale Scuola per l’Europa) attivata in ottobre 2008 fino al termine delle lezioni scolastiche, dal 2 marzo prendono il via i progetti di Piedibus e Bicibus per le seguenti scuole: Jacopo Sanvitale, Convitto Maria Luigia, Scuola per l’Europa e U. Adorni.
Sono particolarmente soddisfatto per l’avvio di Piedibus e Bicibus – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità Luigi Tanziin quanto permetterà alle famiglie e ai bambini di organizzare in modo nuovo e sostebile lo spostamento casa scuola. Oltre al valore ecologico e all’alleggerimento del traffico scolastico, verrà favorito un modo nuovo per i bambini di vivere e conoscere la propria città”.
I progetti di Piedibus e Bicibus, già sperimentati in altre realtà in Italia ed all’estero, vogliono promuovere una nuova cultura della mobilità in città con particolare attenzione ai percorsi casa-scuola.
Più precisamente si propongono di dare la possibilità ai bambini di fare del regolare esercizio fisico in sicurezza acquisendo “abilità pedonali” e di aumentare il grado di socializzazione, aiutando in più a ridurre la concentrazione di traffico attorno alla scuola per vivere in un ambiente meno inquinato.
Questi progetti hanno inoltre come obiettivo il responsabilizzare socialmente i soggetti istituzionali coinvolti ed il diffondere comportamenti sostenibili nei confronti dell’ambiente, rafforzando a partire dai più giovani la consapevolezza che attraverso comportamenti individuali è possibile contribuire a migliorare l’ambiente in cui si vive .

DESCRIZIONE DEI PROGETTI – Il Piedibus è un autobus “a due piedi”, formato cioè da un gruppo di studenti che vanno e tornano da scuola a piedi accompagnati da volontari lungo percorsi prestabiliti, segnalati da scritte a terra e facilmente individuabili dai bambini.
I percorsi Pedibus prevedono capolinea e fermate intermedie, opportunamente indicate da cartelli che riportano gli orari di arrivo e partenza. Gli studenti vengono accompagnati dai genitori sul percorso ed aspettano al capolinea o alle fermate i volontari ed il gruppo per proseguire insieme verso la scuola. Nello stesso modo funziona l’accompagnamento al termine delle lezioni.
Per aumentare la sicurezza e la visibilità, gli studenti che aderiscono al Piedibus saranno corredati da un kit colorato (pettorina personalizzata, cappellino, mantellina antipioggia) da usare lungo il percorso. Il Piedibus è preceduto ed affiancato da laboratori pratici ed approfondimenti tecnici in classe di educazione alla mobilità sostenibile ed alla sicurezza stradale.
Il Bicibus segue le stesse modalità operative del Piedibus con la differenza che i bambini non vanno a piedi ma in bicicletta. Un contenente anche un casco sarà consegnato ad ogni bambino.
Anche il Bicibus sarà preceduto ed affiancato da laboratori pratici ed approfondimenti tecnici in classe di educazione alla mobilità sostenibile, alla sicurezza stradale ed alla conoscenza della bicicletta.
I percorsi individuati per le suddette scuole, in via sperimentale, si snodano lungo i seguenti itinerari:
1 – il percorso di Piedibus per la scuola primaria “J.Sanvitale” è denominato “COCCINELLA”ed ha il seguente itinerario: v.le Solferino- via Farini- p.le Santafiora con 2 FERMATE INTERMEDIE (p.le XXV Aprile, via Farini).
2 – il percorso di Piedibus per la scuola primaria del “Convitto Nazionale Maria Luigia” è denominato “MILLEPIEDI” ed ha il seguente itinerario: v.le Partigiani d’Italia ang. V.le Campanini- p.le Risorgimento – b.go Padre Onorio – b.go Lalatta 1 FERMATA INTERMEDIA (p.le Risorgimento).
3 – il percorso di Piedibus per la scuola primaria “U. Adorni” è denominato “PINGUINO” ed ha il seguente itinerario: b.go Retto- b.go Pietro Giordani- via Garibaldi- via Affò- via Verdi- via Paciaudi 1 FERMATA INTERMEDIA (v. Garibaldi).
4 – il percorso di Bicibus per la scuola primaria della “Scuola per l’Europa” è denominato “ORSO BIANCO” ed ha il seguente itinerario: ANDATA: v.le Partigiani d’Italia- piazzale Risorgimento- stradone Martiri della Libertà- strada XXII Luglio- strada della Repubblica- via Saffi (p.le dei Servi) RITORNO: Via Saffi-Borgo del Correggio-Via Petrarca-Via della Repubblica-Borgo al Collegio Maria Luigia-Via Padre Onorio- v.le Martiri della Libertà- v.le Partigiani d’Italia 1 FERMATA INTERMEDIA (v.le Martiri della Libertà).
Le fermate sono contrassegnate da un apposito cartello che riporta il nome della scuola, la denominazione della linea i loghi del comune e di Infomobility, e l’orario; inoltre il percorso è contrassegnato anche da apposita segnaletica orizzontale per facilitarne la riconoscibilità.
I percorsi si attiveranno a partire dal 2 marzo fino alla fine dell’anno scolastico, eccetto il percorso “Pinguino” per il quale si stanno raccogliendo le adesioni.

comunali2022