“Calici per l’Emilia” in Ghiaia

assaggiami
Lombatti

30/05/2013
h.12.30

Vino e solidarietà andranno a braccetto domenica 2 giugno, dalle 14 alle 20, in piazza Ghiaia in occasione dell’iniziativa “Calici per l’Emilia” promossa dall’Associazione Italiana Sommelier – Delegazione di Parma, con il patrocinio del Comune di Parma e in collaborazione con Rock No War onlus, con lo scopo di raccogliere fondi legati alla costruzione del nuovo polo scolastico di Medolla in provincia di Modena, località duramente colpita dal sisma dello scorso anno. L’iniziativa è stata presentata questa mattina – giovedì 30 maggio – nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato l’assessore al turismo, commercio, attività produttive e sicurezza Cristiano Casa, Claudio Piazza presidente provinciale Associazione italiana sommelier, Giorgio Amadessi presidente dell’Associazione “Rock No War”, Rachele Paltrinieri assessore alla scuola e cultura del Comune di Medolla.
Abbiamo accolto con entusiasmo – ha spiegato l’assessore Cristiano Casa la proposta dell’Associazione italiana sommelier per dare vita anche a Parma a questa iniziativa di solidarietà che sarà l’occasione per promuovere la cultura del vino nella cornice di piazza Ghiaia, sede commerciale storica della città”.
E’ trascorso ormai un anno dal terribile terremoto che ha colpito l’Emilia occidentale – ha precisato Claudio Piazza presidente provinciale dell’Associazione italiana sommelier – ed abbiamo pensato di dar vita ad un’iniziativa benefica che promuova la cultura del vino in nome della solidarietà. L’iniziativa ha visto l’adesione di 60 cantine italiane e di 30 consorzi del territorio, con 250 tipi di vini”.
Giorgio Amadessi dell’Associazione di volontariato e solidarietà “Rock No War” si è soffermato sul progetto di ricostruzione della scuola primaria di Medolla che ha avuto un costo di 2 milioni e 500 mila euro ed è stata ultimata nel mese di marzo. Per completare i pagamenti, però, mancano ancora 300 mila euro all’appello e i fondi raccolti in occasione di “Calici per l’Emilia” contribuiranno a questo scopo.
L’assessore alla cultura del Comune di Medolla, Rachele Paltrinieri, ha ringraziato l’Associazione italiana sommerlier, il Comune di Parma, l’Associazione Rock No War. “A un anno dalla seconda scossa che ha colpito i nostri territori – ha detto – il primo sentimento è quello dello sgomento a fronte dei danni materiali e umani legati a questo evento. Esiste, però, un pizzico di orgoglio nel guardarci attorno, nell’osservare le cose che siamo riusciti a realizzare in questi mesi tra cui la scuola. In momenti drammatici la solidarietà, poi, è molto importante. Enogastronomia e solidarietà, in questo caso, sono un connubio vincente”.
Raimondo Meli Lupi, a nome del circolo Anspi di Vigatto, ha donato un assegno di mille euro all’Associazione Italiana Sommeliers, frutto delal raccolta fondi avvenuta lo scorso anno in occasione delle iniziative promosse da Vigatto per l’Emilia. I fondi saranno devoluti sempre per la scuola di Medolla.
I sommelier di Parma hanno preparato una degustazione guidata di oltre 250 etichette accompagnate da deliziosi stuzzichini a base di salumi e formaggi tipici italiani. In piazza Ghiaia sarà allestita anche una mostra sul terremoto in Emilia.
Un percorso che permetterà ai partecipanti di spaziare dai vini tipici dei Colli di Parma, per ampliare il proprio orizzonte a livello regionale, fino alla degustazione di vini prestigiosi delle migliori cantine italiane di una trentina di consorzi di produttori, a cui si affiancano prodotti tipici anche di altre regioni.
I fondi raccolti in occasione della festa di solidarietà verranno destinati alla ricostruzione della scuola di Medolla. L’iniziativa ha raccolto l’adesione di numerose associazioni, consorzi ed enti.
Per chi ha voglia di intraprendere un viaggio dell’Italia dei vini sarà possibile degustare tantissime specialità dal Soave al Reciotto, passando attraverso il Brunello di Montalcino, Franciacorta, Morellino di Scansano, Lambrusco, Prosecco e, Chianti, solo per fare solo alcune citazioni.

comunali2022