Cesari: “Aderisco a Italia Viva. Dobbiamo sostenere Bonaccini che è stato il migliore Presidente dell’Emilia Romagna da quando esiste questa Regione”. Pd Parma: “Non condividiamo merito e modalità”

comunali2022
Lombatti
Nicola Cesari

Nicola Cesari, sindaco di Sorbolo Mezzani, ha annunciato questa mattina le sue dimissioni dal Pd nel quale fino a ieri ricopriva l’incarico di segretario provinciale, per aderire al partito Italia Viva di Matteo Renzi: “Non è una novità che io abbia sempre creduto nelle idee di Matteo Renzi e l’ho apprezzato fin da quando era sindaco di Firenze. Pur con una certa sofferenza, oggi esco dal Pd e aderirò a Italia Viva. La mia è una scelta di coerenza. Quello che manca al Pd, che ho provato a trasmettere in questi anni anche da sindaco, è un po’ più di praticità rispetto a dei temi che rimangono più sulla carta. A volte si fa troppa teoria.

Si apre una strada di collaborazione con il Pd, di cui sono stato segretario provinciale fino a ieri. Con particolare riferimento, oggi, alla partita delle elezioni regionali nelle quali credo Italia Viva debba avere un ruolo a sostengo di Bonaccini che ritengo sia stato il migliore presidente dell’Emilia Romagna da quando esiste questa Regione.

Io non sono il leader locale di Italia Viva, sono uno di quelli che ha compiuto questa scelta.”


PD Parma: “Rispettiamo la decisione di Nicola Cesari di uscire dal partito ma per noi il PD rimane il soggetto che meglio può rappresentare le istanze progressiste del nostro Paese”

Pur rispettando la legittima decisione di Nicola Cesari di uscire dal Partito Democratico e di aderire a “Italia Viva”, non condividiamo la sua scelta e la modalità con cui l’ha condotta.

Anche se avremmo preferito discutere di questa sua scelta insieme a lui, ai dirigenti e agli iscritti del PD, gli rivolgiamo i migliori auguri per il suo nuovo impegno politico ma rimaniamo convinti del fatto che non vi sia in Italia l’esigenza di un nuovo partito personale nell’ambito del centrosinistra; noi continuiamo a lavorare per il Partito Democratico, il soggetto che meglio può rappresentare le istanze progressiste e l’esigenza di riforme del nostro Paese.

Già nei prossimi giorni, d’intesa con il partito nazionale e regionale, saranno convocati gli organismi dirigenti provinciali per definire nel brevissimo tempo il percorso di riorganizzazione del partito a livello locale.

Dobbiamo lavorare tutti insieme affinché il campo progressista del centrosinistra si rafforzi: gli avversari, a Parma e in Emilia Romagna, non sono tra noi. Sono la destra e la Lega, contro i quali dobbiamo batterci uniti per difendere il welfare e le politiche di sviluppo messe in campo con innovazione dalla nostra Regione in questi anni.

Fa quindi piacere che non venga meno, pur in un quadro di frammentazione, l’esplicito sostegno di Cesari al Presidente Stefano Bonaccini. Sostegno che da parte nostra confermiamo con sempre maggiore forza e convinzione.

Fabio Moroni, Presidente dell’Assemblea Provinciale PD Parma

Michele Vanolli, Segretario dell’Unione Comunale di Parma

valparmahospital