Dalla A di agricoltura alla Y di yoga, la lista di Europa Verde si presente. I nomi della lista

assaggiami
Lombatti

Dalla A di agricoltura alla Y di yoga quella di Europa Verde, a sostegno della candidatura a sindaco di Enrico Ottolini, è una lista frizzante che miscela ecologia e sociale.

Di ampia estrazione e ben bilanciata per età, genere, esperienze professionali, attivismo ambientalista e in associazioni di solidarietà, la lista di Europa Verde si caratterizza per dar corpo alle istanze di una società preoccupata per l’emergenza climatica e le ingiustizie sociali ma desiderosa di innovazione, energie pulite, alimentazione sana, migliore qualità di vita. In due parole l’invito all’elettore parmigiano è “cambia l’aria”, come da claim elettorale.

Tra i 32 candidati consiglieri vi sono figure professionali che spaziano in vari campi: agricoltura, sanità e sociale, settore ambientale (mobility management e sviluppo sostenibile, energie rinnovabili, biologia) scuola e università, cooperazione, formazione professionale, informatica e… yoga.

Ben amalgamate le fasce d’età: due ventenni, 11 under 40, diversi cinquantenni e due persone agée, di 71 e 84 anni, ambientalisti storici di Parma a richiamare un passaggio di testimone tra generazioni, in nome della tutela dell’ambiente e della salute.

Una annotazione importante, scorrendo i nomi, è la presenza di attivisti di una pluralità di associazioni ecologiste (Monnezzari, Wwf, Legambiente, Ada – donne ambientaliste, No cargo, Isde medici per l’ambiente, Lipu, ex militanti del Gcr) e della solidarietà (Assistenza Pubblica, Emporio solidale, Vagamonde). Si può insomma dire che Europa Verde sia diventata la “casa comune” degli ambientalisti di Parma in politica.

I capolista sono tre, a rimarcare la connotazione politica di una lista che ha messo insieme diverse provenienze: Ximena Malaga Palacio, co-portavoce di Europa Verde Parma e di fresca nomina nel consiglio nazionale dei Gev, i giovani verdi europei. Nicola Dall’Olio, già consigliere comunale a Parma dal 2012 al 2017 che di recente ha aderito a Europa Verde; Chiara Bertogalli di Possibile, che ottenne un lusinghiero risultato alle elezioni europee nel 2019.


La lista di Europa Verde, presentata di fronte a un centinaio di persone nella cornice del podere Stuard, è composta da:

Enrico Ottolini, candidato sindaco, 56 anni, biologo, educatore, co-portavoce Europa Verde Parma

Ximena Malaga Palacio, 29 anni, consulente amministrativo settore no-profit, co-portavoce di Europa Verde Parma

Nicola Dall’Olio, 53 anni, funzionario Regione Emilia-Romagna, già consigliere comunale a Parma (2012-2017)

Chiara Bertogalli, 42 anni, responsabile formazione GSK, comitato scientifico nazionale di Possibile

Andrea Adorni, 34 anni, insegnante di lettere ITE Mainetti, giornalista, milite Assistenza Pubblica

Gemma Adorni, 21 anni, studentessa universitaria Scienze Natura e Ambiente, portavoce I Monnezzari

Roberto Allegri, 41 anni, libero professionista, consulente CSV Emilia, Emporio Solidale, già organizzatore Festa Multiculturale

Piero Arganini, 67 anni, agricoltore, azienda Argaland

Emanuela Baistrocchi, 57 anni, consulente aziendale nella formazione professionale, volontaria in movimenti ecologisti

Francesco Baldini detto Franco, 84 anni, cooperatore, tra i fondatori coop Cigno Verde

Simona Bernazzoli, 39 anni, insegnante di yoga, vicepresidente Coordinamento insegnati Yoga di Parma

Giulia Berni, 31 anni, specializzata in comunicazione e organizzazione eventi sullo sviluppo sostenibile, a partire dal Festival dello sviluppo sostenibile Parma

Anna Bertoni, 34 anni, ostetrica, attivista associazione nazionale Nascere in Casa

Gianni Bertozzi, 63 anni, manager di società di comunicazione

Maurizio Bocchi, 71 anni, architetto progettista di restauri patrimonio edilizio, già consigliere provinciale per i Verdi

Rolando Cervi, 52 anni, consulente mobility management e progetti di sostenibilità

Pietro Coppi, 29 anni, insegnante di matematica Liceo Marconi

Maicol Corradi, 21 anni, studente universitario Scienze Politiche e Relazioni internazionali

Roldano De Bastiani, 63 anni, imprenditore, ingegnere

Sara Fallini, 52 anni, psicoterapeuta, attivista No Cargo, Comitato contro Cava farnesiana

Vittorio Favaro, 42 anni, ingegnere esperto di energie rinnovabili

Andrea Galletti, 32 anni, assegnista di ricerca in Medicina e Chirurgia Unipr, vicecomandante Assistenza Pubblica

Luca Fornasari, 34 anni, insegnante di scienze all’Itas Bocchialini

Stefania La Badessa, 51 anni, farmacista e divulgatrice scientifica, esperta di piante medicinali, educatrice ambientale, creatrice di “Fitogirl”

Emilia Manfredi, 56 anni, psicologa, danzaterapueta, educatrice territoriale area tutela minori

Sandro Meli, 57 anni, docente universitario di Scienze Geologiche, Beni culturali e Scienze forensi

Lucia Pinardi, 25 anni, neolaureata in Architettura e Città sostenibili, accompagnatrice CAI

Mariateresa Portesani, 61 anni, impiegata postale, nel direttivo di Vagamonde, socia Oltrefood

Vladimir Alexander Ramos Lachaise, 47 anni, biologo marino, consulente informatico, volontariato sociale per soggetti svantaggiati

Fausto Richetti, 53 anni, operatore socio-sanitario per Ciac Onlus

Davide Rossi, 52 anni, educatore, operatore servizi sociali

Patrizia Rossi, 52 anni, insegnante di scienze Istituto Giordani

Tommaso Giovanni Ugolotti, 46 anni, medico dentista, vicepresidente associazione internazionale Medici per l’Ambiente.

comunali2022