Etichetta di origine obbligatoria su tutti gli alimenti: si firma la petizione Coldiretti l’1 e 8 giugno al mercato di barriera Repubblica

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Nella culla del cibo sano, tracciato, a km zero rappresentato dai Mercati di Campagna, sabato mattina 1° e 8 giugno nel mercato contadino di barriera Repubblica a Parma, in largo Calamandrei, si potrà fare la spesa non solo dei prodotti tipici e di stagione ma anche di alcune specialità come il gelato al latte di capra famoso per le sue pregiate qualità nutrizionali e la digeribilità, e i funghi ricchi di vitamine e antiossidanti, tutti preziosi per la nostra salute.

Lo comunica Coldiretti evidenziando che, in questo contesto, chi frequenta abitualmente il mercato e tutti i cittadini consumatori potranno sostenere la grande mobilitazione di Coldiretti a favore della trasparenza e distintività degli alimenti in tutta l’UE. Per questo sarà allestito uno spazio istituzionale dove poter firmare la proposta di legge europea di iniziativa popolare lanciata da Coldiretti per ottenere l’etichetta di origine obbligatoria su tutti gli alimenti.

L’obiettivo – evidenzia Coldiretti – è raccogliere un milione di firme per dire basta ai cibi importati e camuffati come italiani che passano dalle frontiere e dai porti europei, difendere il vero Made in Italy, la salute dei cittadini e il reddito degli agricoltori.

Coldiretti invita tutti a sottoscrivere la petizione per sostenere una battaglia importante per mettere in trasparenza il cibo che portiamo in tavola, dare uno stop all’invasione di cibo straniero che finisce spesso sulle tavole spacciato come italiano e dire basta agli inganni ai consumatori.

lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini
SanMartino