Fontevivo: la giunta del sindaco Fiazza pronta a tempo di record con conferme e nuovi ingressi

“Abbiamo fatto la giunta in pochi giorni per poter riprendere subito il lavoro: i fontevivesi ci hanno dato una grande fiducia, ne deriva una grande, grandissima responsabilità per tutti noi” spiega il leghista Tommaso Fiazza, confermato sindaco di Fontevivo in provincia di Parma con quasi l’80% dei consensi, nel presentare la nuova giunta varata a tempo di record. Nessuna nomina esterna, tutti gli assessori sono stati eletti dai cittadini, 3 su 4 sono uscenti.

Fiazza ha tenuto per sé le deleghe a Sicurezza, Protezione civile, Attività produttive, Personale e coordinamento per l’attuazione dei programmi di mandato.

Enrica Cavazzini, 58enne impiegata in un’azienda del territorio, oltre a ricoprire il ruolo di vicesindaco, si occuperà di Pubblica istruzione, Turismo, Sport, Ambiente e benessere animale, Eventi, Associazionismo.

Matteo Agoletti, imprenditore di 39 anni, avrà le deleghe a Cultura, Servizi cimiteriali, Grandi eventi, Trasporto pubblico e pari opportunità.

Enrico Terenziani, geometra di 59 anni, anche in questo mandato si occuperà di Lavori pubblici e Urbanistica.

La nuova entrata Costanza Zecca, farmacista di 50 anni, avrà la responsabilità di Bilancio, Tributi, Società partecipate, Sanità, Politiche sociali e per la famiglia.
Novità anche per il ruolo dei consiglieri comunali di maggioranza, a cui sarà richiesto un ruolo attivo di supporto all’attività amministrativa per aiutare sindaco e assessori nel raggiungimento degli obiettivi.

“Abbiamo voluto dare continuità alla squadra di giunta, soprattutto dopo che gli assessori uscenti che si sono candidati hanno ricevuto dai cittadini un grande consenso in termini di preferenze, come riconoscimento del lavoro svolto e dei risultati raggiunti in questi anni”, aggiunge Fiazza.

La presentazione ufficiale dell’esecutivo avrà luogo nella prima seduta del Consiglio Comunale che si terrà venerdì 8 ottobre alle 19 nella sala del Duca dell’ex Collegio dei Nobili.

Matteo Agoletti, assessore alla Cultura, e Enrico Terenziani, assessore ai Lavori pubblici e Urbanistica