Giorno della Memoria 2022: le iniziative in programma in città

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Il Giorno della Memoria 2022 si aprirà nella città di Parma alle 9.30 in Via Basetti 14 con un momento di ricordo insieme alla famiglia di Michele Valenti (internato militare italiano – sopravvissuto) presso la pietra d’inciampo posta lo scorso anno in Viale Basetti 14.

Alle ore 10 si terrà la cerimonia di Posa delle  Pietre d’inciampo 2022 a partire dalle 10 in Via Corso Corsi 58 – Cortile del Liceo Albertina Sanvitale

Percorso:

Via Corso Corsi 58, in ricordo di Aristide Zanacca, ardito del popolo e membro del movimento di Liberazione;

Via della Salute 43, in ricordo di Ferdinando Vignali, partigiano della 12a Brigata Garibaldi;

Via D’Azeglio 23, in ricordo di Guido Toscani, Internato Militare;

Piazzale Santa Croce 9 in ricordo di Eugenio Frigeri, partigiano della 1a Brigata Julia;

Via Emilia Est 140, in ricordo di Enzo Dall’Aglio, Internato Militare

A cura dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma con il patrocinio e il contributo del Comune di Parma

Giovedì 27 gennaio ore 11

Sala dei Concerti della Casa della Musica

Cerimonia per il Giorno della Memoria

Proiezione del film-documentario Parma Ebraica ed il territorio e tavola rotonda alla presenza di rappresentanti istituzionali e della Comunità Ebraica.

Iniziativa realizzata con il patrocinio e il contributo di Comune di Parma – Gruppi Consiliari e Provincia di Parma.

Parma Ebraica ed il territorio – voce narrante: Antonietta Centoducati, musiche: Maestro Riccardo Joshua Moretti, sceneggiatura: Eddy Lovaglio, regia: Paolo Gepri, produzione: Comunità Ebraica di Parma, produzione esecutiva: Parma OperArt, edizioni Musicali: CNI-Look Studio srl

Per partecipare all’incontro è necessaria la prenotazione tramite App Parma 2020 + 21

Giovedì 27 gennaio ore 17

Complesso San Paolo – Sala Conferenze del Laboratorio Aperto (ingresso da Vicolo delle Asse, 5) ore 17

e in streaming sul canale YouTube “Città di Parma”

Bruchstücke ’45. Frammenti di memoria. Storie e oggetti dai lager nazisti

A cura del Centro Studi Movimenti con la collaborazione del Comune di Parma ed il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Visita virtuale alla mostra della Fondazione Brandeburgische Gedenkstätten di Oragnienburg, a cura di Salvatore Trapani, referente della Fondazione e guida autorizzata nei campi di Sachsenhausen e di Ravensbrück. La mostra espone 45 oggetti risalenti al periodo della primavera 1945, un periodo di diffusa violenza e profondi sconvolgimenti che travolsero i destini di migliaia di deportati e detenuti finalmente liberi, di ebrei sopravvissuti, di nazisti in fuga. I frammenti raccolti sono stati ritrovati negli ex lager – oggi memoriali ‒ di Sachsenhausen e di Ravensbrück, nella foresta del Belower Wald, nel Centro di Detenzione Brandenburg-Görden e nel quartier generale del controspionaggio sovietico SMERSch a Potsdam.

Modera l’incontro Ilaria La Fata del Centro Studi Movimenti

Per partecipare all’incontro in presenza è necessaria la prenotazione tramite App Parma 2020 + 21

Sabato 29 gennaio ore 14.15

Ritrovo Piazza Garibaldi (lato Palazzo del Municipio). Partenza ore 14.30

Pedalata di Impegno Civile

A cura dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma

In collaborazione con FIAB Parma e Coop Alleanza 3.0

Pedalata alla scoperta di alcune delle pietre d’inciampo presenti in città, accompagnati da Marco Minardi, Irene Rizzi e Domenico Vitale di ISREC Parma.

Registrazione: euro 2,00 per soci FIAB; euro 4,00 per i non soci FIAB

Le iniziative sono realizzate dal Comune di Parma con:

Centro Studi Movimenti, Cinema Astra, Cinema D’Azeglio, Comunità Ebraica di Parma, Conservatorio di musica “Arrigo Boito”, Fondazione Teatro Due, ISREC – Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, Lenz Fondazione, Provincia di Parma

In ottemperanza al Decreto-Legge n. 221 del 24 dicembre 2021, dal 10 gennaio 2022 l’accesso a eventi e spettacoli culturali, musei e mostre sarà consentito esclusivamente al pubblico munito di Certificazione Verde da avvenuta vaccinazione o guarigione (Green Pass Rafforzato) in corso di validità. Inoltre, per le iniziative previste dal DL quali spettacoli, proiezioni e concerti, sarà richiesto agli utenti di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2. L’utilizzo del suddetto tipo di mascherina potrebbe essere richiesto, in via precauzionale, anche da altri soggetti coinvolti in questo programma di eventi ed aperture straordinarie.

 

lodi_maggio24
Casa Bambini
SanMartino
kaleidoscopio