Il liceo Marconi vince Bellacoopia, concorso di simulazione di impresa cooperativa

confartigianatomaggio

Quasi cento studenti si sono dati appuntamento nell’aula magna dell’ITIS Da Vinci la mattina di giovedì primo giugno per la finale del concorso di simulazione di impresa cooperativa Bellacoopia, promosso da Legacoop Emilia Ovest, e riconosciuto come percorso di PCTO. L’evento finale ha visto sfidarsi i progetti: “Be Aware” della 3 ° O Liceo scientifico Marconi, “DressApp” della 4° D IIS Rondani, “Opti Flow Technologies” della 3°A informatica dell’ITIS Da Vinci, e “Samecc” della 5° B Liceo Sanvitale.

Dalla teoria alla pratica, gli studenti hanno sperimentato la costituzione di una cooperativa in tutte le sue fasi, partendo dall’apprendimento delle peculiarità normativa e societarie, passando per l’elaborazione del business plan, con la collaborazione dell’Ordine dei Commercialisti, e del piano di marketing e comunicazione, fino alla costituzione davanti al Notaio. Gli obiettivi di questo percorso che si rinnova di anno in anno con successo, sono molteplici: approfondire la cultura di impresa cooperativa in tutti suoi aspetti, rafforzare capacità di lavorare in team, e simulare lo sviluppo di un progetto di autoimprenditorialità.

 

† Il Cristianesimo e l’idolatria in Messico e in Perù (di Chiara Allegri)

 

Durante la mattinata le classi hanno presentato i loro lavori, accompagnati dai docenti, dalla responsabile di Bellacoopia Parma Vanessa Sirocchi e dai tutor Maria Pellinghelli di La Giovane, Elisa Verduri di Proges, Giulia Storiales di Emc2, Simona Minari di Oikos. All’evento, presentato da Georgia Passuello di Radio Bruno, sono intervenuti Lorenzo Lavagetto, vicesindaco di Parma, la vicepresidente Legacoop Emilia Ovest Michela Bolondi, e rappresentanti delle istituzioni locali: la Camera di Commercio, l’Università di Parma.

La classifica finale dei progetti ha visto il seguente posizionamento sul podio: primo premio al progetto “BE AWARE” della classe del Marconi (una app per la spesa ecosostenibile e a basso impatto ambientale), secondi pari merito “DRESSAPP” del Rondani (un’applicazione per l’acquisto facilitato di vestiti con un occhio di riguardo per le persone fragili) e “OptiFlow Technologies” dell’ITIS Da Vinci (software per ottimizzare i consumi energetici di aziende e abitazioni), terzo posto per “Samecc” del Sanvitale (servizi di consulenza e formazione per le piccole e medie imprese).

Bellacoopia è un percorso coinvolgente per gli studenti impegnati a creare la loro cooperativa, mostrando una grande attenzione ai temi dell’ecologia, dell’inclusione, dell’innovazione.

lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio
SanMartino