“Impegno e Cambiamento per Felino. Non guardiamo a cosa succede nel centrosinistra, andiamo dritti per la nostra strada”. INTERVISTA al candidato sindaco Filippo Casolari

Intervista a Filippo Casolari, candidato sindaco della lista civica Impegno e Cambiamento sostenuta dai partiti di centrodestra alle elezioni amministrative per il Comune di Felino che si terranno il 4 ottobre.

Puoi presentarti ai lettori che non ti conoscessero?

Classe 1970, laureato alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano nel 1996, conseguito Dottorato nel 1997, iscritto dal ’98 all’Albo Architetti come – Pianificatore – Paesaggista e Conservatore di Parma.

Nella mia carriera ho eseguito lavori pubblici e privati in Italia e all’estero.

I lavori pubblici di maggiore prestigio nella nostra zona sono il restauro delle Facciate del Teatro Regio di Parma, il restauro del Ridotto e corridoi del Teatro Regio di Parma, il restauro di Palazzo Cusani di Parma (Palazzo della Musica), il progetto del Portale e uffici annessi del Punto Informazioni del Comune di Parma – Portici del Grano del Palazzo del Comune.

Molti progetti realizzati in ambito privato tra cui alberghi a Milano e a Londra, comparti urbanistici a Parma e Provincia, edifici adibiti al direzionale, commerciale e residenziale dalle monofamiliari al condomini.

Ciò che conta è il metodo, che nel io studio è un’attività di pensiero collettivo in cui si perde l’apporto del singolo.

Nella vita privata sono felicemente sposato e vivo a Felino da circa 27 anni, amante dei cani e musicista che ha eseguito innumerevoli performance.

Immagino che la politica sia sempre stata di casa nella tua famiglia, con tuo papà per anni alla guida del movimento civico di Civiltà Parmigiana con Ubaldi. Cosa ti ha convinto a candidarti a sindaco di Felino?

Fin da piccolo ho vissuto la politica in modo attivo in quanto mio padre, oltre a essere un grande papà, mi ha trasmesso questa passione che si declina in due parole: ascolto e risoluzione dei problemi delle persone.
Dopo soddisfazioni in ambito professionale e dopo un pesante intervento al cuore mi sono messo a disposizione del paese di Felino per restituirgli a modo mio il benessere e la serenità che mi ha donato in tanti anni. E’ per questo motivo che quando me l’hanno proposto ho accettato con onore ed entusiasmo la candidatura a sindaco del mio Paese proposta all’unanimità da tutti i componenti della squadra “Impegno e Cambiamento”.

Cosa vuol dire essere civici ed essere al contempo appoggiati dai partiti di centrodestra?

Siamo una lista civica che include al suo interno una squadra di persone radicate sul territorio ognuna con competenze specifiche e diverse sensibilità. Il concetto di base è essere autonomi ma al contempo i fondamenti su cui poggia il progetto e il pensiero di Impegno e Cambiamento si radica nella linea politica di centro destra quindi ne consegue l’appoggio.

Cosa significa per te “cambiare Felino”?

Per me impegnarsi e cambiare significa rinnovare, convinto come sono del fatto che una democrazia degna di questo nome debba esprimere, in tempi ragionevoli, un’alternanza di idee e di persone alla guida di un Comune.

Nel caso di Felino l’alternanza di idee e di persone alla guida del comune si fa attendere da troppo tempo ed è per questa ragione che ci stimo presentando ai nostri concittadini con un progetto serio e affidabile, capace di conciliare l’esperienza e la competenza di chi è già stato in consiglio comunale sui banchi dell’opposizione, con l’entusiasmo di chi si presenta per la prima volta al giudizio dei cittadini.

Il cambiamento che proponiamo non deve quindi essere interpretato come un modo per rinnegare quanto è stato fatto in passato, ma piuttosto come il modo per fornire nuova linfa e nuovo slancio all’azione amministrativa al fine di affrontare al meglio le sfide che ci si pongono dinnanzi in questi tempi difficili.

Confido pertanto che i nostri concittadini vorranno premiare questo sforzo di rinnovamento, cogliendo l’opportunità dell’alternanza, senza la quale la democrazia corre il rischio di non essere veramente tale.

Quali i principali obiettivi del tuo programma elettorale?

I principali obiettivi sono il sostegno all’economia e al commercio attraverso iniziative mirate, il rinnovo architettonico di Piazza Miodini, la rigenerazione delle ex scuole in disuso, la sicurezza dei cittadini incentivando il numero di agenti presenti sul territorio, il sostegno ai giovani con borse di studio e creazione di un polo sportivo/ricreativo, l’incentivo al turismo attraverso fiere ed eventi, la revisione della viabilità e del collegamento tra frazioni (argomento che spazia dai trasporti pubblici alla manutenzione stradale).

Quanto inciderà la spaccatura del centrosinistra di Felino sull’esito elettorale?

La forza politica che rappresento non ha paura dei confronti e va dritta per la sua strada sia che il centro sinistra sia diviso o unito. Siamo uniti nel cambiamento, forti delle nostre idee con impegno e qualità rinnoveremo il paese mantenendo le tradizioni e i valori.

Andrea Marsiletti