“La Regione dichiari lo stato di calamità per l’alluvione”

steam1121

09/02/2009
h.16.20
 
Il Consigliere Regionale della Lega Nord, Roberto Corradi, ha presentato un’interrogazione alla Giunta, con la quale chiede l’immediata dichiarazione dello stato di calamità per i Comuni parmensi colpiti dalle recenti alluvioni.
Le recenti piogge torrenziali che hanno flagellato il parmense hanno lasciato profonde ferite sulla viabilità, soprattutto delle zone montane e collinari, dove si sono registrati numerosi smottamenti e frane, che hanno danneggiato le strade provinciali e comunali di diversi Comuni. L’impercorribilità di alcune strade obbliga gli abitanti di diverse frazioni e località a percorrere strade alternative, spesso allungando il viaggio di diverse decine di chilometri.
Per il Consigliere Regionale della Lega Nord, Roberto Corradi: “E’ necessario ed urgente che la Regione attivi la procedura per la dichiarazione dello stato di calamità naturale, al fine di consentire il rapido reperimento delle somme necessarie per ripristinare i danni causati alla viabilità dalle piogge eccezionali dei giorni scorsi.
Allo stato attuale sono numerose le strade di Comuni montani e pedemontani che hanno subito gravi danni ed occorre ripristinare i tratti stradali interessati da smottamenti e frane. Occorre anche l’immediato intervento della protezione civile per controllare i corsi d’acqua, soprattutto quelli minori, che in diversi casi sono occlusi da frane e dai detriti trascinati dall’alluvione, con conseguente pregiudizio nel deflusso delle acque, pericolo di esondazioni e “piene anomale” nel caso di ulteriori piogge.”
Con l’interrogazione Corradi ha chiesto alla Giunta stanziamenti urgenti ed adeguati per consentire una rapida rimozione dei danni causati dai fenomeni alluvionali (soprattutto sulla viabilità) ed una ricognizione e messa in sicurezza dei corsi d’acqua i cui alvei risultano parzialmente o totalmente occlusi da frane o detriti.