Matteo Daffadà: “Ottimi risultati per le liste delle comunali in cui ha fatto da collante di coalizioni ampie”

Congratulazioni ai nuovi sindaci del parmense arrivano dal consigliere regionale Matteo Daffadà: «Onore a chi ha saputo interpretare i bisogni delle singole comunità – è il commento a caldo del consigliere regionale Matteo Daffadà – nelle prossime settimane ho intenzione di visitare quei territori, incontrare le nuove giunte e mettermi a disposizione per sostenere e supportare le azioni dei nostri sindaci».

Impegnato direttamente nel comune di Borgotaro, dove il candidato di centro sinistra Marco Moglia ha vinto con ampio margine, Matteo Daffadà si sofferma su un’analisi del voto: «Il centrosinistra ha vinto laddove si è presentato unito in coalizioni ampie che, mettendo in campo serietà e competenze hanno guardato al bene dei cittadini, anche mettendo da parte ruggini personali e diversità di percorsi politici. Mostrando cioè concretamente, fin da subito, che le difficoltà si possono superare e mirando all’obiettivo comune si può costruire qualcosa di buono. Lo abbiamo fatto nel mio paese, a Borgotaro. Questi percorsi sono più lunghi, a volte complicati, ma i cittadini riconoscono il valore delle candidature, la qualità dell’approccio quando la priorità viene data ai temi che interessano la gente e si tiene con fermezza la posizione su problematiche importanti.

In generale nel parmense il centro sinistra ottiene un ottimo risultato, anche con alcune belle sorprese.

Alla grande riconferma di Aldo Spina, al già citato Marco Moglia di Borgotaro, si aggiunge la netta affermazione di

Luigi Spinazzi a Fontanellato, di Raffaella Devincenzi a Neviano e le piacevoli sorprese di Busseto con Stefano Nevicati e San Secondo con Giulia Zucchi, coraggiosa segretaria del PD che ha portato a casa un risultato importantissimo, che viene da lontano. Dalla convinzione di essere una bella squadra, affiatata, coesa, costruita dal regista dell’operazione Francesco Il Ciccio Ilardo e da Giulia che nonostante difficoltà e qualche divisione ha avuto la grande forza di tenere duro.

La strada che i cittadini e i nostri elettori di centro sinistra ci indicano è chiara e dice: “Unità”.

Non è un concetto astratto, ma la prima dimostrazione della capacità di fare sintesi, di governare gli eventi, di impegnare energia e intelligenza nel cogliere le opportunità che arriveranno anche nei piccoli Comuni dai nuovi fondi europei.

Confermo a tutti il mio impegno di Consigliere regionale e continuerò a mettermi a disposizione dei nuovi Sindaci e di tutti gli altri della nostra Provincia per facilitare in ogni modo le relazioni con la Regione”

Nella foto, da sinistra: Matteo Daffadà, Giulia Zucchi, nuovo sindaco e due dei consiglieri eletti a San Secondo Paolo Pattoneri e Augusto Delgrosso